/ Politica

Politica | 01 agosto 2020, 18:03

Casa della Salute Valdese, niente cure odontoiatriche da cinque mesi. Magliano: "Ora è vera emergenza"

La denuncia del consigliere regionale dei Moderati: "Ci sono persone che da mesi rinunciano a curarsi e a risolvere i propri problemi odontoiatrici"

Casa della Salute Valdese, niente cure odontoiatriche da cinque mesi. Magliano: "Ora è vera emergenza"

"I servizi odontoiatrici della Casa della Salute Valdese di via Silvio Pellico a Torino, tra le poche opportunità di accedere a questo tipo di prestazione sanitaria per tanti torinesi che non possono permettersi il privato, non hanno ancora ripreso l'attività dopo il lockdown. Ancora non è stata comunicata una data certa per la riapertura. In tanti stanno rinunciando a curarsi, con le conseguenze che si possono intuire. La Regione Piemonte nega il permesso per la riapertura alla luce di alcune criticità oggettive: affronterò il tema a Palazzo Lascaris" lo afferma Silvio Magliano, capogruppo dei Moderati.

"«Buongiorno, vorrei prenotare una visita». «Non abbiamo ancora ripreso l'attività odontoiatrica dopo l'emergenza da COVID-19». «E quando riaprirete?». «Non lo sappiamo ancora» . Chiunque abbia provato a fissare un appuntamento odontoiatrico presso la Casa della Salute Valdese (via Silvio Pellico 19 a Torino) si è sentito dare, in queste settimane, risposte simili: da cinque mesi - dall'inizio del lockdown - la struttura infatti è ferma e non ha ancora ripreso l'attività. Nessuna data, nemmeno ipotetica, per la riapertura. Difficile che si riprenda prima dell'autunno. Altre realtà analoghe, quali Pinerolo e Rivoli, funzionano a pieno regime da fine maggio. La Regione nega il permesso per la riapertura: tra gli altri problemi riscontrati, manca una fornitura sufficiente di DPI".

"A fare le spese di questa situazione sono le fasce di utenza con minore possibilità economiche. Ci sono persone che da mesi rinunciano a curarsi e a risolvere i propri problemi odontoiatrici: per loro, il privato è infatti economicamente proibitivo. Si rivolgono dunque a strutture come quella di via Silvio Pellico. Questa situazione, inoltre, avrà ripercussioni gravissime sulle liste d'attesa, già attualmente chilometriche, creando una concentrazione di richieste ingigantita da quasi un semestre di inattività. Presenterò un Question Time in Consiglio Regionale del Piemonte per affrontare queste criticità e per difendere il diritto alla cura di tutti i cittadini" conclude Magliano.

Comunicato Stampa

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium