/ Motori

Motori | 27 settembre 2020, 08:00

Maserati MC20: la nuova supersportiva del Marchio

Maserati entra nella nuova era con MC20, la nuova supersportiva che le prestazioni combina, sportività e lusso secondo l'originale stile Maserati. MC20 è stato presentato al mondo a Modena il 9 settembre durante l' evento “ MMXX: Time to be audacious ”.

Maserati MC20: la nuova supersportiva del Marchio

La nuova MC20 (MC per Maserati Corse e 20 per il 2020, anno della sua anteprima mondiale e inizio della nuova Era del Marchio) è la Maserati che tutti aspettavano. È un'auto dall'incredibile efficienza aerodinamica, che cela un'anima sportiva, con il nuovo motore Nettuno, un V6 da 630 cavalli con coppia di 730 Nm che eroga un'accelerazione 0-100 km / h in meno di 2,9 secondi e una velocità massima 325 km orari. Un motore che segnala il ritorno di Maserati a produrre i propri propulsori dopo una pausa di oltre 20 anni.

L'MC20 è un'auto estremamente leggera sotto i 1.500 kg (peso in ordine di marcia), e grazie alla sua potenza di 630 CV è il migliore della categoria per rapporto peso / potenza, con appena 2,33 kg / CV. Un primato ottenuto grazie all'utilizzo di materiali di prima scelta, sfruttando tutte le potenzialità della fibra di carbonio senza rinunciare al comfort.

Nettuno, primo motore di questo nuovo capitolo della storia del Tridente, è il V6 biturbo dell'MC20, gioiello tecnologico già brevettato internazionale, che mette a disposizione la tecnologia MTC (Maserati Twin Combustion), l'innovativo sistema di combustione sviluppato casa, sulle strade del mondo.

Nel complesso, questo progetto rivoluzionario ha portato a un'auto che incarna l'eccellenza italiana. MC20, infatti, è stato progettato a Modena e verrà costruito nello stabilimento di Viale Ciro Menotti, dove da oltre 80 anni vengono costruiti i modelli del Tridente. La nuova linea produttiva, realizzata negli spazi dove fino a novembre 2019 sono stati assemblati i modelli GranTurismo e GranCabrio, è ora pronta per l'azione nello storico stabilimento. Il sito presenta anche un nuovo reparto di verniciatura che incorpora tecnologie innovative e rispettose dell'ambiente. Nettuno sarà costruito anche a Modena, presso il neo costituito Maserati Engine Lab.

Il progetto MC20 è stato realizzato in circa 24 mesi, con il coinvolgimento fin dall'inizio, in un approccio innovativo, di un team di ingegneri del Maserati Innovation Lab, specialisti tecnici del Maserati Engine Lab e designer del Centro Stile Maserati.

Il sistema Virtual Vehicle Dynamics Development, che prevede l'utilizzo di uno dei simulatori dinamici più avanzati al mondo, è stato sviluppato internamente dal Maserati Innovation Lab e si basa su un complesso modello matematico denominato Virtual Car. Questo metodo ha consentito l'esecuzione del 97% dei test dinamici, ottimizzando i tempi di sviluppo. La vettura è stata poi messa a punto secondo la migliore tradizione Maserati con esaurienti prove di guida in pista e su strada nelle più svariate condizioni di utilizzo.

Il filo conduttore del design dell'MC20'S è stata l'identità storica del Brand, con tutta l'eleganza, le prestazioni e il comfort parte integrante del suo patrimonio genetico. L'attenzione alle prestazioni ha portato all'ideazione di un'auto dalla spiccata personalità, dalle forme inconfondibili che la rendono unica.

Le porte a farfalla non sono solo straordinariamente belle, ma anche funzionali, poiché migliorano l'ergonomia dell'auto e consentono un accesso ottimale da e verso l'abitacolo.

L'aerodinamica è stata progettata attraverso oltre duemila ore uomo nella Galleria del Vento Dallara e più di mille simulazioni CFD (Computational Fluid Dynamics), che hanno permesso la creazione di una vera opera d'arte. L'auto risultante ha una linea slanciata, senza appendici mobili ma solo un discreto spoiler posteriore che migliora la deportanza senza nulla togliere alla bellezza dell'MC20. Il CX è più sotto 0,38.

L'MC20 è progettato per abilitare le versioni coupé e cabriolet e per la piena potenza elettrica.

Una volta all'interno dell'abitacolo, l'autista è sempre al centro e nulla deve distrarlo dall'esperienza di guida sportiva. Ogni componente ha uno scopo ed è completamente orientato al driver. Forme semplici, pochissimi spigoli vivi e minime distrazioni. Due schermi da 10 pollici: uno per l'abitacolo e l'altro per il Maserati Touch Control Plus (MTC Plus MIA). La semplicità è anche la nota fondamentale della console centrale rivestita in fibra di carbonio, con solo alcune caratteristiche: il caricatore wireless per smartphone, il selettore della modalità di guida (GT, Wet, Sport, Corsa e un quinto, ESC Off, che disattiva le funzioni di controllo) , due pulsanti di selezione della velocità, i comandi degli alzacristalli elettrici, i comandi del sistema multimediale e un pratico vano portaoggetti sotto il bracciolo. Tutti gli altri comandi sono al volante,

Il nuovo MC20 sarà sempre connesso al programma Maserati Connect. La gamma completa dei servizi comprende navigazione connessa, Alexa e Wifi Hotspot e può essere gestita anche tramite smartphone Maserati Connect o App smartwatch.

Per il lancio, Maserati ha sviluppato anche sei nuovi colori per caratterizzare MC20: Bianco Audace, Giallo Genio, Rosso Vincente, Blu Infinito, Nero Enigma e Grigio Mistero. Ognuna di esse è stata pensata, progettata e sviluppata esclusivamente per questa vettura e tutte trasmettono temi importanti: un forte richiamo al Made in Italy, all'identità italiana e al territorio, oltre che legato alla tradizione Maserati.

Sia visivamente che concettualmente, ci sono forti riferimenti alla MC12, l'auto che ha segnato il ritorno di Maserati nel 2004. Allo stesso modo del suo predecessore, MC20, con la sua anima esplicitamente racing chiara solo dal nome, annuncia l'intenzione di tornare a il mondo delle corse.

L'avvio della produzione è previsto per la fine dell'anno in corso con l'ordine di essere accettato dal 9 °  settembre dopo il mondo Première.

C.S.

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium