/ Sanità

Sanità | 20 ottobre 2020, 13:10

Gastroenterologia pediatrica del Regina Margherita, firmato l'accordo che dà il via ai lavori

Il nuovo reparto sarà donato dalla Fondazione Ospedale Infantile Regina Margherita - Forma Onlus. Il costo della manutenzione è di 1 milione e 700 mila euro

Gastroenterologia pediatrica del Regina Margherita, firmato l'accordo che dà il via ai lavori

La firma dell’accordo, avvenuta ieri, tra Fondazione Forma e l’Azienda Ospedaliera Città della Salute di Torino, dà il via oggi ai lavori del Reparto di Nefrologia e Gastroenterologia pediatrica dell’Ospedale Regina Margherita di Torino.

Fondazione Forma si è impegnata a donare “chiavi in mano” il nuovo reparto, con l’obiettivo di rendere gli ambienti più fruibili e vivibili sia dal personale medico che da pazienti e visitatori. Pareti movimentate, grafiche divertenti e piacevoli, colori delicati, ambienti semplici e facilmente comprensibili concorreranno a creare uno spazio più “umano” e a misura di giovane paziente. In questo modo il focus si sposta dalla malattia alla persona, al suo modo di vivere l’ambiente ospedaliero.

“Il progetto sicuramente ambizioso che Fondazione Forma ha deciso di sostenere già alla fine dello scorso anno, e che è stato adottato dal Raduno dei Babbi Natale 2019, prende finalmente il via, con questa importante firma, apposta oggi. Nonostante le difficoltà del Covid, siamo molto orgogliosi di questo progetto e fiduciosi che i cittadini ci aiuteranno a realizzarlo e ai quali quindi chiediamo, come è sempre stato, sostegno”, ha dichiarato Antonino Aidala, Presidente di Forma Onlus.

Il progetto di manutenzione straordinaria prevede lo spostamento della degenza di Nefrologia e Gastroenterologia pediatrica, attualmente localizzata all’ottavo piano, al sesto piano, andando ad occupare la manica della degenza pediatrica temporanea e degli studi medici e del Day Hospital di gastroenterologia. In questo modo sarà possibile dar vita ad un unico reparto di Nefrologia e Gastroenterologia pediatrica caratterizzato da una continuità estetica e funzionale tra due ambienti prima rigidamente separati tra loro.

La rivisitazione del reparto pone le basi su due finalità principali: una logistica e una funzionale: la prima è quella di consentire un migliore utilizzo delle camere di degenza grazie all’ottimizzazione dell’occupazione e del turnover oltre che delle strumentazioni (ecografi, cardiomonitor, unità portatili per emergenza etc); la seconda finalità è quella di migliorare la fruibilità degli spazi tanto per il personale quanto per l’utenza, creando nuovi percorsi e adattando i reparti alle nuove direttive in materia di coronavirus.

L’esplorazione dello spazio, immaginata come un viaggio nel cosmo, è il tema che guiderà il rinnovamento del reparto di Nefrologia e Gastroenterologia pediatrica. Il progetto, infatti, prevede la riorganizzazione degli ambienti e il restyling estetico dell’intero ambiente.

comunicato stampa

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium