/ Cronaca

Cronaca | 09 novembre 2020, 10:55

Tragedia di Carignano: prima di compiere la strage, l'assassino ha chiamato il fratello annunciando le proprie intenzioni

Un operaio di 40 anni ha ucciso moglie e un figlio, poi si è sparato in testa. Grave l'altra bambina

Tragedia di Carignano: prima di compiere la strage, l'assassino ha chiamato il fratello annunciando le proprie intenzioni

È Alberto Accastello, 40 anni, operaio in una ditta specializzata nell'essiccazione di cereali, l'uomo che all'alba a Carignano ha ucciso con un colpo di pistola la moglie, Barbara Gargano, 38 anni, dipendente del Centro Commerciale Moncalieri, sparando poi ai figli gemelli di due anni, al cane e infine suicidandosi con un colpo alla testa.

Prima di compiere la strage, l'uomo ha chiamato al telefono il fratello residente a Racconigi, spiegandogli le sue intenzioni. Lo stesso fratello ha immediatamente contattato i carabinieri, che giunti nella villetta hanno trovato per terra i cadaveri della coppia.

Il bambino è morto poco dopo l'arrivo in ospedale, mentre la sorellina é ricoverata nel reparto di rianimazione dell'ospedale Regina Margherita di Torino, in condizioni disperate.

Le indagini dei carabinieri sono volte a ricostruire la vita della coppia che, da quanto si apprende,  negli ultimi tempi litigava spesso.

Marco Panzarella

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium