/ Cronaca

Cronaca | 10 novembre 2020, 20:28

Tragedia di Carignano, l'autopsia conferma: il bimbo ucciso dal padre era stato colpito nel sonno

L'esame svolto oggi all'Amedeo di Savoia dal medico legale Roberto Testi. Lotta tra la vita e la morte la piccola Aurora, ferita anche lei dal padre

Tragedia di Carignano, l'autopsia conferma: il bimbo ucciso dal padre era stato colpito nel sonno

Alberto Accastello ha sparato al figlio di due anni, Alessandro, mentre dormiva nella culla. A confermarlo l'autopsia eseguita oggi all'Amedeo di Savoia dal medico legale Roberto Testi, che ha ricevuto l'incarico dal pm Livia Locci, che sta indagando sul fatto di sangue avvenuto ieri mattina in una villetta di Carignano.

Il bimbo è morto durante il trasporto all'ospedale. Domani mattina invece sono previste le autopsie sui corpi della madre Barbara Gargano, che il marito ha ucciso prima di suicidarsi.

Restano gravi le condizioni di Aurora, la bambina di due anni, gemella di Alessandro, anche lei ferita dal padre con un colpo di pistola alla testa. E' ricoverata in coma nel reparto di Rianimazione dell'ospedale 'Regina Margherita'. Il proiettile gli ha procurato un gravissimo trauma cranico, ma per ora non è operabile.

Aurora è l'unica superstite della tragedia accaduta all'alba di ieri.

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium