/ Cronaca

Cronaca | 17 novembre 2020, 13:51

Viaggiava con la cocaina nel volante e un jammer nel cruscotto: denunciato

Protagonista uno straniero fermato venerdì a Torino dal Reparto Prevenzione Crimine della polizia, durante un controllo relativo alle norme di contenimento del Covid-19

Viaggiava con la cocaina nel volante e un jammer nel cruscotto: denunciato

Venerdì scorso gli agenti del Reparto Prevenzione Crimine, impegnati in  servizio di controllo del territorio coordinato dal commissariato Madonna di Campagna, hanno controllato un veicolo in Strada dell’Aeroporto.

Come previsto dalle norme anti-Covid19, gli operatori hanno chiesto al conducente e al passeggero il motivo della loro presenza. Il primo, un albanese di 47 anni, ha giustificato il proprio spostamento per motivi di lavoro, senza peraltro essere in grado di fornire ulteriori dettagli, il secondo, un macedone di 30 anni, ha invece riferito di trovarsi a bordo solo per fare compagnia all'amico. Entrambi sono dunque stati sanzionati secondo le attuali restrizioni.

Controllando poi il veicolo, i poliziotti hanno trovato nel cruscotto lato guida un jammer, disturbatore di frequenze utilizzato per la neutralizzazione dei sistemi d’antifurto nelle vetture. Lo strumento è stato immediatamente sequestrato. Inoltre, osservando con attenzione il volante, gli operatori hanno notato la plastica del clacson rialzata rispetto al suo alloggiamento originale. Insospettiti, hanno rimosso il componente e hanno trovato al di sotto un panno verde, nel quale era custodita una scatolina metallica con all’interno tre involucri di cocaina. L’albanese è così stato denunciato anche per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio.

 

redazione

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium