/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 17 dicembre 2020, 14:20

"Essere amministratori di condominio durante una pandemia": Claudio Bruno racconta la sua esperienza [VIDEO]

Scadenze, regole e impegni verso i condomini: com'è cambiato oggi il mestiere dell'amministratore di condominio? Una panoramica della situazione con il titolare dello studio Bruma

"Essere amministratori di condominio durante una pandemia": l'immagine di una riunione online

Assemblea condominiale online

Cosa vuol dire, oggi, amministrare un condominio? Per rispondere a questa e ad altre domande, ci siamo rivolti a Claudio Bruno, titolare dello Studio Bruma. Uno sguardo su una professione da cui è emersa la panoramica di una mestiere profondamente mutato nel tempo, cambiato radicalmente a causa della pandemia e della tecnologia.

Eppure, nonostante i cambiamenti, l'amministratore di condominio ogni giorno ha il compito di tenere in ordine i conti di uno dei beni più importanti della vita di una persona: la casa.

Claudio Bruno, in tempo di Covid le nostre vite si svolgono sempre di più all’interno delle mura domestiche. Tra scadenze, regole e impegni verso i condomini il suo è un mestiere in continua evoluzione. Ci racconti la sua realtà. Com'è nata la passione per questo lavoro?

La passione l'ho sempre avuta, verso il settore immobiliare e tutto quello che lo circonda a 360°. Sono sempre stato a contatto con realtà condominiali, per consigli o consulenze, fino a quando ho deciso anche io di conseguire il patentino. Ora eccomi qui con lo studio Bruma, una realtà "piccola" ma importante, perché è vicina alle persone. Siamo uno studio dinamico, giovane e soprattutto presente. Questo ci permette di poter affrontare le problematiche e le esigenze dei condomini dando una risposta veloce e rapida. Questo viene molto apprezzato.

Quali criticità riscontra oggi durante la sua esperienza lavorativa?

Abbiamo due tipi di criticità: una dovuta al momento, al momento economico del paese. Ci sono famiglie che hanno grandi problemi di liquidità a causa della crisi dovuta alla pandemia. Ci sono famiglie i cui componenti magari lavorano nella stessa azienda e sono in cassa integrazione. Molto spesso i tempi per i pagamenti della cassa integrazione sono lunghi e questo non permette loro di avere una liquidità necessaria per affrontare delle spese, ma il condominio ha bisogno di manutenzione. Un'altra criticità è di tipo professionale: oggi il condomino si è evoluto e grazie a internet riesce a reperire informazioni burocratiche, amministrative e giuridiche. Hanno già una risposta e quando veniamo chiamati dobbiamo essere pronti. Il condomino oggi è evoluto, noi abbiamo il dovere di stare loro vicini e fornire un servizio puntuale. Questa criticità va superata con corsi di aggiornamento.

In tempo di Covid, cosa può migliorare la categoria degli amministratori di condominio?

Partiamo da un presupposto: io non credo che il nostro studio lavori meglio di altri. Non ho la presunzione di dire questo. Quello che posso dire è che come studio ci siamo, il fatto di esserci è una cosa fondamentale: spesso vado a fare dei preventivi per nuovi clienti e mi trovo a sentirmi dire che non è un problema di costi. Molto spesso il problema è che qualcuno segua il cliente, lì si può migliorare. Dobbiamo essere vicini alle persone, cercando di avere un minimo di comprensione: migliorare il rapporto umano tra professionista e cliente è fondamentale per un buon amministratore di condominio. Il condomino ha bisogno di sentire vicino colui che amministra il suo bene. La casa è il bene di una vita, io dò il bene di una vita in mano a una persona che deve amministrarmi i conti. Mi sono trovato in situazioni in cui i conti non quadravano per 60.000 euro e andare dalle persone a parlare di un buco di 60.000, è difficile proporre un piano di rientro a un condomino che ha sempre pagato tutto. Bisogna fare tanta attenzione e stare vicini alle persone.

Per maggiori informazioni e per ricevere aggiornamenti, segui la Rubrica “Pronto Condominio” e contatta lo Studio Bruma – Amministrazione Stabili e Facility Service:
Claudio Bruno (Amministratore)
ANAPI – Associazione Nazionale Amministratori Professionisti di Immobili
Via Montanaro 17/5, 10095 Grugliasco
Cell: 329 1903376
Fisso: 011 4461718
E-mail: amministrazione-bruno@outlook.it
Pec: claudiobruno@pecmail.me
Sito Internet: www.studiobruma.it

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium