/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 20 gennaio 2021, 17:28

I sindacati piemontesi della scuola attaccano: "Grave ritardo degli stipendi al personale precario"

"Una situazione difficile per i lavoratori, intervengano le istituzioni"

una immagine di repertorio di un flash mob di protesta insegnanti

i sindacati piemontesi della scuola attaccano: "Grave ritardo degli stipendi al personale precario"

Continuano a essere forti i ritardi nel pagamento degli stipendi del personale precario della scuola e con i cosiddetti 'contratti Covid'. Lo rendono noto Flc Cgil, Cisl Scuola e Uil Scuola Piemonte che da tempo segnalano i ritardi.

Una lettera era stata inviata il 16 dicembre all'Ufficio Scolastico Regionale. "Siamo arrivati al 20 gennaio e purtroppo decine di persone, che sono state chiamate per supplenze sui posti docenti e Ata con 'contratto Covid", non hanno ricevuto lo stipendio persino dal mese di settembre. Questi lavoratori stanno vivendo una situazione davvero difficile e in qualche caso drammatica".

"E' un fatto di notevole gravità che lo Stato come datore di lavoro si mostri inadempiente verso categorie fragili. Vi sono famiglie allo stremo, lavoratrici e lavoratori che con grandi sacrifici si sono trasferiti qui con spese a carico per riuscire ad avere un lavoro anche se temporaneo e che non stanno percependo alcuna retribuzione per il lavoro svolto. Siamo davanti a una situazione inverosimile, insostenibile e intollerabile".

I segretari generali di Cgil, Cisl e Uil Scuola chiedono "l'intervento di tutti i rappresentanti delle istituzioni del Piemonte affinché nei modi più idonei si possa giungere a una soluzione a breve di questa dolorosa situazione".

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium