/ Politica

Politica | 28 gennaio 2021, 08:00

Scuola, il M5S: "Numeri limitati dal progetto sulla sicurezza: estendere anche alle superiori"

Disabato e Azzarà: "E' necessario potenziale la comunicazione con il mondo scolastico"

Banchi di scuola

Ancora dibattito sul rientro a scuola in Piemonte

Progetto “Scuola sicura” avviato dalla Regione Piemonte, ancora troppe incertezze.  Occorre cambiare passo rapidamente e comunicare meglio a famiglie e personale l’importanza di questo screening, altrimenti il progetto potrebbe rivelarsi inutile.
E' il messaggio che mandano Sarah Disabato, Consigliera regionale M5S Piemonte

e Barbara Azzarà, Consigliera delegata all’istruzione della Città metropolitana di Torino.

"Come emerso oggi in Commissione regionale, su una platea potenziale di 83 mila aventi diritto, tra docenti e personale scolastico, appena 4307 screening sono stati prenotati e 4194 eseguiti. I numeri evidenziano l'impatto limitato di questo intervento, occorre quindi migliorare il dialogo e la comunicazione con tutti gli istituti scolastici". 

E aggiungono: "Si rende necessario, inoltre, valutare la possibilità di estendere “Scuola sicura” a tutti gli istituti di ordine e grado, comprese le secondarie di secondo grado (superiori) con l'obiettivo di garantire i medesimi diritti, e la stessa sicurezza, a tutti gli studenti piemontesi. Viste le dichiarazioni di Cirio del 7 gennaio, in cui sosteneva la necessità di dare priorità alla vaccinazione del personale scolastico, e dal momento che già altri governatori si stanno muovendo in tal senso, come  Puglia e  Valle d'Aosta, auspichiamo che ciò avvenga nel più breve tempo possibile".

comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium