/ Attualità

Attualità | 01 marzo 2021, 11:17

Negli spazi di Jack Emerson in via Roma un hub del viaggio con Gattinoni

L'assessore al commercio Sacco ha annunciato che verrà abbattuta del 75% la parte variabile della TARI 2020 per agenzie di viaggio, alberghi e matrimoni

panorama Torino

Negli spazi di Jack Emerson in via Roma un hub del viaggio con Gattinoni

A marzo, nel cuore di Torino, aprirà un hub del viaggio. Il gruppo Gattinoni, che in tutta Italia gestisce una rete di agenzie ed è considerato un nome di spicco nel settore del turismo, si insedia nei locali dello storico Jack Emerson di via Cesare Battisti.

La notizia, diffusa nelle scorse settimane dai siti specializzati, è stata confermata questa mattina dall’assessore al commercio Alberto Sacco.Negli spazi occupati dal negozio di abbigliamento” - ha spiegato questa mattina l’esponente della giunta Appendino, durante una commissione dedicata alla grave crisi vissuta dai tour operator per il Covid – “sorgerà un’enorme agenzia di viaggi, un hub importante per la promozione del territorio” . Nello specifico al piano terra ci si occuperà delle prenotazioni di vacanze e biglietti aerei, mentre al primo piano “si insedieranno 50 dipendenti che si occuperanno di mice e business travel. L’idea è di replicare la struttura di Milano”, aveva spiegato il direttore marketing di Gattinoni Isabella Maggi a TTGItalia.

Le agenzie di viaggio, come tutto il comparto turistico, sono state sicuramente tra gli ambiti più colpiti economicamente dal Coronavirus. “I tour operator– ha spiegato il capogruppo dei Moderati Silvio Magliano, che ha presentato un odg ha sostegno del comparto – non possono fare delivery o take away: la pandemia ha portato nell’immediato l’impossibilità di viaggiare, ma anche disagi sul lungo periodo”. “Un’agenzia di viaggio su cinque – ha proseguito – ha chiuso: la Regione ha stanziato una prima tranche di bonus da 1.500 euro, a cui ora ne seguirà una seconda. Risorse però insufficienti: se non iniziamo a garantire i corridoi turistici, sarà molto difficile fare ripartire l’ambito”. Un quadro drammatico confermato dalle parole di Maurizio Donadeo Delegato Nazionale per il Piemonte e Membro del Direttivo Nazionale di M.A.A.V.I. (Movimento Autonomo delle Agenzie di Viaggio Italiane):”Abbiamo perso oltre il 90% del fatturato. Noi siamo fermi da un anno e mezzo: quando è arrivata la crisi del Covid, abbiamo bruciato sei mesi di lavoro pregresso. A parte qualche biglietto aereo, in questo periodo siamo senza entrate”.

Per venire incontro alle difficoltà del settore Sacco ha annunciato come l’amministrazione approverà una delibera che prevede l’abbattimento del 75% della parte variabile della tassa rifiuti 2020 per le agenzie di viaggio, così come per gli alberghi ed il comparto dei matrimoni.

Cinzia Gatti

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium