/ Politica

Politica | 20 aprile 2021, 21:26

Anche Appendino prende le distanze da Grillo: "Non ci sono tempi giusti o sbagliati per denunciare"

La sindaca di Torino critica lo sfogo del fondatore del Movimento 5 Stelle sulla questione del figlio accusato di stupro. Ma sottolinea: "Umanamente sono vicina a Beppe"

Anche Appendino prende le distanze da Grillo: "Non ci sono tempi giusti o sbagliati per denunciare"

"Non c'è un momento giusto. Una donna o un uomo hanno diritto di denunciare eventuali violenze quando lo ritengono più opportuno e comunque entro i termini stabiliti dalla legge, che sono stati correttamente allungati". Così, interpellata dall'Ansa, la sindaca di Torino Chiara Appendino ha commentato il video diffuso da Beppe Grillo sull'inchiesta in cui il figlio è accusato di stupro. Il fondatore del Movimento 5 Stelle aveva sollevato dubbi sulla denuncia presentata dalla vittima, arrivata - secondo lui - troppo tempo (8 giorni) dopo l'episodio.

"La giustizia farà il suo corso, come lo farà in questa vicenda - ha chiosato Appendino -. Purtroppo, con i suoi tempi e portandosi dietro la sofferenza di tutte le parti coinvolte, anche quella di Beppe a cui sono umanamente vicina".

Oggi pomeriggio una parte rilevante del M5S Torino aveva preso pubblicamente posizione contro Grillo, ma altri lo avevano difeso (LEGGI QUI).

 

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium