/ Attualità

Attualità | 02 maggio 2021, 07:30

Dopo il Covid ritrovare il respiro con il canto: il progetto "Aire" per sostenere il recupero psicofisico

I pazienti che possono partecipare devono avere un'età tra i 20 e 55 anni e devono essere guariti dal virus da 4-8 settimane

paziente Covid - foto d'archivio

Dopo il Covid ritrovare il respiro con il canto: il progetto "Aire" per sostenere il recupero psicofisico

Ritrovare il respiro con il canto. E' questo lo scopo del progetto 'Aire', della cooperativa 'Borgo Po e Decoratori' di Torino, che organizza insieme al coro giovanile 'BeMole' e alla 'Corale Universitaria Torino' sei incontri virtuali sulla respirazione diaframmatica e sul canto dolce.

Si tratta di tecniche usate dai cantanti che, in questo caso, hanno lo scopo di favorire la ripresa di una buona funzionalità respiratoria dei pazienti guariti dal Covid ma con ancora difficoltà. Il progetto, che partirà l'8 e 9 maggio e terminerà il 5 giugno, sarà seguito da un team sanitario che eseguirà prima del corso esami spirometrici, oltre che da quello musicale.

"Il programma - spiegano dal progetto Aire - ha unicamente finalità di sostegno di recupero psicofisico, non prevede competenze musicali di alcun genere ed è interamente gratuito".

I pazienti che possono partecipare devono avere un'età tra i 20 e 55 anni e devono essere guariti dal virus da 4-8 settimane.

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium