ELEZIONI REGIONALI
 / Attualità

Attualità | 26 maggio 2021, 17:50

Torino ricorda Ascari, alla memoria del pilota la piazzola di partenza del Gran Premio del Valentino

La competizione all'interno del parco venne vinta il 27 marzo 1955 dallo sportivo italiano. La figlia Patrizia all'inaugurazione: "Mio papà persona molto generosa"

Torino ricorda Ascari, alla memoria del pilota la piazzola di partenza del Gran Premio del Valentino

"Mio papà era una persona molto simpatica e generosa: era sempre pieno di regali quando tornava dalle corse. La particolarità è che all'epoca, lui ed altri piloti, partivano per andare ai gran premi in Spagna, Belgio e gli altri stati europei in macchina, quasi come se fosse una gita". A parlare è Patrizia Ascari Somarè, figlia del pilota Alberto Ascari, oggi a Torino per l'inaugurazione della piazzola di partenza del Gran Premio del Valentino di Formula 1 dedicata a suo papà. E proprio il grande sportivo, il 27 marzo 1955, corse il gran premio all’interno dell’omonimo parco, vincendolo alla guida di una Lancia D50. Vettura che questa mattina, per l'occasione, è stata esposta davanti al Castello insieme ad altre 22 auto che hanno fatto la storia dell'automobilismo italiano. 

A 66 anni dalla morte di Ascari, la piazzola davanti al Castello

Ascari, ultimo italiano campione del mondo di Formula 1, vinse con le Ferrari i titoli del 1952 e del 1953. Morì due mesi dopo il Gran Premio del Valentino, il 26 maggio 1955, provando una Ferrari 750 all’Autodromo di Monza. Per celebrarlo Artes ha restaurato la piazzola di partenza, a 66 anni esatti dalla sua scomparsa. 

"Riproporre binomio vincente tra Torino e automobilismo"

"Dopo il recupero del rifugio antiaereo di Palazzo Civico - dichiara Jasch Sol Ninni, presidente di Artes - e dell’ara votiva al Parco della Rimembranza dedicata ai caduti della Prima Guerra Mondiale, i nostri artigiani hanno ripristinato la piazzola di partenza del leggendario pilota di F1 Alberto Ascari. Con questo omaggio vogliamo riproporre il binomio vincente tra Torino e l’automobilismo e celebrare il prezioso patrimonio di conoscenze e tecniche artigianali che hanno portato Torino e l’automobile alla ribalta internazionale”.

Nel 1899, anno di fondazione Fiat, a Torino già attivi 7 costruttori di auto

Nel 1899, anno di fondazione della Fiat, a Torino sono già attivi 7 costruttori di automobili, che diventeranno 21 nel 1907, con un ricco indotto di carrozzerie, fabbriche di pneumatici, ruote, freni, fanali e serbatoi e un esercito di artigiani e operai che hanno fatto la fortuna della città e dell’industria automobilistica italiana. Basti ricordare, oltre alla Fiat, Aquila Italiana, Diatto, Itala, Lancia, Seat, Spa (Società Piemontese Automobili), Rapid, Storero, Bertone e Pininfarina. 

Cinzia Gatti

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium