/ Politica

Politica | 27 maggio 2021, 10:37

Via Gorizia, presidio di Fratelli d'Italia contro le nuove piste ciclabili

Forzese (FdI): "Il decreto Ciclovie non farà altro che paralizzare la viabilità cittadina, rallentando la circolazione delle auto, creando ulteriore inquinamento e causando un'enorme riduzione dei parcheggi"

Via Gorizia, presidio di Fratelli d'Italia contro le nuove piste ciclabili

 

Oggi una decina di esponenti di Fratelli d'Italia hanno organizzato un presidio in via Gorizia angolo corso Sebastopoli per protestare contro la creazione delle nuove piste ciclabili prevista dal comune di Torino all'interno del Decreto Ciclovie. Gli attivisti hanno esposto cartelli con la scritta: "Una striscia non fa una ciclabile" e con il nastro hanno riprodotto simbolicamente una ciclabile.

"Abbiamo contestato la decisione della giunta Appendino di creare  l'ennesima rete di ciclabili nel cuore della nostra città. Numerosissimi residenti e commercianti da mesi ormai contestano questi provvedimenti insensati di chiara matrice ideologica e ci chiamano a decine per lamentarsi dei provvedimenti", commenta Enrico Forzese di Fratelli d'Italia.

"Questo Decreto Ciclovie, infatti, non farà altro che paralizzare ulteriormente la viabilità cittadina, rallentando la circolazione delle auto, creando ulteriore inquinamento e causando un'enorme riduzione dei parcheggi, già scarsi. Chiediamo che il comune investa i fondi pubblici per risolvere le reali problematiche dei nostri quartieri, anziché per crearne di nuovi in nome di un falso ecologismo privo di senso".

 

comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium