/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 14 giugno 2021, 14:56

Leonardo di Caselle, un'ora di sciopero per difendere il premio di risultato: "Con il Covid non ci siamo mai fermati"

Nello stabilimento alle porte di Torino lavorano 1600 persone tra operai e impiegati

lavoratori in sciopero

Lavoratori in sciopero allo stabilimento Leonardo di Caselle

Un'ora di sciopero per i lavoratori del sito di Caselle di Leonardo. E' la protesta indetta da Fiom Cgil di Torino, che riferisce anche di un'altissima adesione all'interno del sito che è parte della Divisione Velivoli e occupa circa 1600 lavoratrici e lavoratori tra operai e impiegati.

Le assemblee e lo sciopero sono stati indetti dalla RSU, insieme al blocco degli straordinari, per sollecitare l’azienda ad una discussione sul premio di risultato – che deve essere erogato a luglio – il cui importo potrebbe subire una decurtazione importante per effetto di indicatori finanziari di cui, ad oggi, l’azienda non ha fornito dati alle organizzazioni sindacali.


"In ogni caso - dicono i sindacati - non è accettabile penalizzare chi nel corso della pandemia non si è mai fermato consentendo con il proprio impegno la continuità delle produzioni, applicando i protocolli di sicurezza, riducendo al minimo le ferie estive ed utilizzando ferie e permessi personali per garantire la necessaria rotazione ed esponendosi ai rischi sanitari".

M.Sci

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium