Elezioni comune di Torino

 / Eventi

Eventi | 25 luglio 2021, 13:58

Apolide Festival, già 1.300 i partecipanti: un grande successo per un edizione non scontata

Oggi è previsto l’arrivo di altre 500 persone nell’Area Naturalistica Pianezze di Vialfrè

Apolide Festival

Apolide Festival

Per oggi è previsto l’arrivo di oltre 500 persone ad Apolide Festival 2021 nell’Area Naturalistica Pianezze di Vialfrè. Finora sono oltre 1300 le persone che hanno partecipato a questo evento unico ideato e promosso da sempre da Associazione Culturale To Locals, dal 2019 in collaborazione con Associazione Culturale Hiroshima Mon Amour, questa speciale XVIII edizione, è realizzata grazie al sostegno della Regione Piemonte, in collaborazione con Fondazione Piemonte Dal Vivo, e grazie al contributo del Gal Valli del Canavese nell’ambito del progetto Explor Lab Interreg Alcotra Italia-Francia 2014-2020. 

Oggi, domenica 25 Luglio, il MAIN STAGE di Apolide incontra la tappa del tour di FULMINACCI, che dopo le grandi emozioni sul palco del Festival di Sanremo, presenta dal vivo Tante care cose (Maciste Dischi/Artist First) secondo album del giovane artista Targa Tenco 2019. Folgorante interplay espresso in maniera ineguagliabile sul palco dai THE WINSTONS, Enro (Enrico Gabrielli), Rob (Roberto Dell’Era) e Linnon (Lino Gitto); con una vena creativa importante, tra synth analogici e techno WHITEMARY, in un’anticipazione del suo debut album in uscita entro il 2021 per 42 Records. Mentre Un tipo timido (UMA Records/Sony Music Italy) è il manifesto del cantautore NERVI, pseudonimo di Elia Rinaldi, tra songwriting anni ‘60, scena R&B contemporanea e suoni decisamente più crudi. Chiude la manifestazione lo show del producer BRUNO BELISSIMO che torna ad esibirsi con il nuovo album Maison Belissimo.

 

La futuristica PARADE78 è la piazza intorno alla quale artisti e compagnie di circo contemporaneo mettono in scena magie e incanti, per una rassegna che, organizzata in collaborazione con Fondazione Piemonte dal vivo, porta in scena gli acrobatici Tre piccioni con una favola della compagnia CIÈOCIFÀ, lo spettacolo di fuoco di IGNIFERI in The alchemy of Inner Fire, la magia comica del CIRCO PACCO in 100% Paccotiglia; IL SALOTTO DI AVA HANGAR e PARADE78 in Play, laboratorio animato di giochi. PARADE78 è anche il palcoscenico di musica dal vivo con ANDREA PASSENGER, INDIANIZER, STELLA MARASCIULO e MANIAXXX che chiudono la proposta musicale che al mattino inizia con il Woodmorning set del dj e producer Alessandro GAMBO.

 

Un’offerta musicale totalmente al femminile, caratterizza il Buskercase, vera e propria scenografia acustica. Un’area di ascolto intima, uno spazio dedicato a musica e editoria contemporanea. Ideato con la collaborazione di Reset Festival e The Goodness Factory, Buskercase è dedicato alla musica e alle parole d’autore di alcune giovani artiste, soliste o in piccola formazione: nell’ultima giornata il trio DUOPOTRIO, FRANCAMENTE, IRENE BUSELLI e il conclusivo CANTO FINO A DIECI che raccoglierà tutte le artiste. Qui si svolge anche l’ultimo incontro con l’autore che coinvolge il ricercatore e sociologo ENRICO PETRILLI dialoga con COSMO di Notti Tossiche, il suo ultimo saggio su clubbing e piaceri elettronici.

 

In un anno segnato dalla pandemia, Apolide conferma se stesso, ridimensionato nel format ma non nella sostanza, vera attrattiva per le migliaia di spettatori che negli anni vi hanno preso parte: un esempio di convivenza pacifica tra uomo e natura, un senso di comunità e una line-up che fa dell’eterogeneità e della qualità il proprio spirito guida.

Tre giorni di spettacoli dal vivo, tra concerti, performing arts e incontri, con più di 50 artisti su 3 palchi, dalle 10 del mattino alle 10 della sera, in un bosco fresco e ombreggiato anche d’estate, in un’area spettacolo all’aperto e accessibile a tutti. Luogo perfetto per passare del tempo insieme nel rispetto dei protocolli anti-covid che garantiscono la sicurezza di pubblico, artisti e lavoratori.

Apolide però non è solo musica, arte e spettacolo, da sempre mette al centro la natura e il territorio in cui è calato e quest’anno, con la collaborazione del Gal Valli del Canavese, arricchisce la programmazione di alcune attività extra: si potrà andare in esplorazione in un tour in e-bike, percorrere con guide professioniste i sentieri dell’area naturalistica, avere l’occasione di osservare dall’alto della mongolfiera il panorama.

 

Con l’impegno di valorizzare anche quanto di buono in senso letterale, offre il Canavese, sarà presente al festival una piccola selezione di aziende del territorio che si occupano di riscoprire, rivalutare e innovare il patrimonio enogastronomico locale. Un patrimonio fatto di aziende agricole, laboratori e cantine in cui l’eredità delle vecchie generazioni è un bagaglio di tradizioni su cui fondare il lancio di nuove sfide, di nuovi modi di pensare e di agire.

 

In quest’ottica si inseriscono i temi della sostenibilità e dell’accessibilità per i quali Apolide, insieme al Gal Valli del Canavese e in collaborazione con CPD (Consulta per le persone in difficoltà), si pone l’obiettivo di diventare il primo festival outdoor veramente accessibile a tutti e con un bassissimo impatto sull’ambiente.

Apolide è tutto questo, un Festival che crea valore, un valore riconosciuto negli anni anche istituzionalmente e che gli ha permesso di aggiudicarsi la nomina “Green Man Festival italiano” nell’Italian Music Festival e di ETEP, lo European Talent Exchange Program, insieme alle più grandi manifestazioni del mondo e, più recentemente, di entrare nella rete internazionale KEYCHANGE.

Comunicato Stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium