Leggi tutte le notizie di BACKSTAGE ›

Politica | 28 settembre 2021, 12:18

Comunali, Cosenza vicesindaco con Mattei: "Mi occuperò di sicurezza. Tornino i presidi di quartiere"

Per contrastare la microcriminalità "non credo che la soluzione siano le telecamere: i torinesi non sono delinquenti"

Comunali, Cosenza vicesindaco con Mattei: "Mi occuperò di sicurezza. Tornino i presidi di quartiere"

Dopo un'esperienza come direttore marketing in una multinazionale, da anni si occupa di sicurezza nei luoghi di lavoro. È questo il ritratto di Maurizio Cosenza, candidato con la lista "Futura per i Beni Comuni", a sostegno di Ugo Mattei sindaco. Ed in caso di vittoria di quest'ultimo alle Comunali di Torino del prossimo 3 e 4 ottobre, per Cosenza si profila un ruolo di primo piano: sarà infatti vicesindaco con delega alla sicurezza.

"Metterò le mie competenze - spiega - a servizio della cittadinanza". E il primo pensiero in questo ambito va alla tragedia di piazza San Carlo. "Quella sera -  spiega Cosenza - sono stati commessi degli errori madornali, il palco andava a chiudere una via di fuga: queste cose non devono più succedere. Questo non vuol dire che bisogna blindare Torino o chiuderla, ma mettere in atto buone pratiche: la sicirezza al 100% non esiste, ma si possono ridurre al minimo i rischi in caso di eventi".

Tra le priorità, per il vicesindaco di Mattei, che la "forza pubblica torni ad essere a protezione dei cittadini: troppo spesso in questi anni il personale della Città è stato usato in termini vessatori, mettendolo in cattiva luce, mentre dovrebbe essere benvoluto". Per l'esperto di sicurezza servono quindi "più uomini, così come bisogna tornare ai presidi di quartiere: persone che conoscono bene il territorio contribuiscono a creare un senso di sicurezza, allontanando lo spaccio". 

Per contrastare la microcriminalità "non credo che la soluzione siano le telecamere: i torinesi non sono deliquenti. Non abbiamo bisogno di tutte questa videosorveglianza: sono i cittadini stessi a fare la differenza e ad essere i nostri occhi. Il nostro modello è un quartiere molto attivo, dove le persone si conoscono ed incontrano in strada, per questo molto più sicuro".

Nato in un piccolo paese dell'entroterra calabro, Cosenza a due anni si è trasferito a San Salvario dove è cresciuto. "Dopo decenni amministrazioni di centrosinistra, e poi M5S, è tempo di cambiare sindaco: Mattei è l'unico candidato sindaco con la schiena dritta e che lavori per la città" conclude.

comunicazione politico elettorale

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium