Cronaca | 24 ottobre 2021, 16:50

Green pass, dirigente carceri minorili del Piemonte attacca: "Governo di delinquenti"

Antonio Pappalardo, sostenitore delle tesi dei contrari al certificato verde, ha attaccato via Facebook il premier Dragni e i ministri Lamorgese e Speranza

antonio pappalardo

Green pass, dirigente carceri minorili del Piemonte attacca: "Governo di delinquenti"

"Tante persone prima o poi si accorgeranno del gioco che stanno facendo sulla loro pelle e manderanno a quel paese questo governo di delinquenti, come giustamente lo chiama il senatore Paragone, capeggiato dal vile affarista Mario Draghi come lo chiamava il presidente emerito Francesco Cossiga". SI chiude così un video pubblicato sulla propria pagina Facebook da Antonio Pappalardo, capo centro per la giustizia minorile di Piemonte, Valle d'Aosta, Liguria e della provincia di Massa Carrara.

Pappalardo è un sostenitore delle ragioni del No al Green Pass e alle ultime elezioni amministrative nel capoluogo piemontese si è candidato al consiglio comunale per Italexit. Il video è uno di quelli che ha girato il 22 ottobre, durante un viaggio in auto da Torino a Catania. Sono numerosi i post che Pappalardo pubblica sull'argomento. In uno comparso oggi invita Draghi e i ministri Speranza e Lamorgese alle dimissioni. In un altro commenta con "bugiardi e criminali" alcuni dati sull'andamento dell'epidemia di Covid.

"E' tutto fumo negli occhi per terrorizzarci, prima nella corsa ai vaccini e adesso in quella al Green pass. Siamo ormai all'apartheid, viviamo in un Paese senza libertà, nel quale non puoi fare più nulla se non hai il tuo qrcode".

redazione

Leggi tutte le notizie di STORIE SOTTO LA MOLE ›

Rossana Rotolo

Nata e vissuta a Torino, mi sono allontanata per qualche anno ma, dopo due brevi parentesi a Berlino prima e in Trentino poi, ho deciso di tornare a casa. Nonostante un’educazione di carattere prettamente scientifico, la passione per la scrittura ha preso presto il sopravvento e ho cominciato a raccontare con costanza il mondo della creatività, dall’arte contemporanea al teatro, dall’editoria all’arte di strada. Ho fatto del racconto del talento altrui la mia più grande missione.

Storie sotto la Mole
Poche città posseggono un patrimonio di storie e leggende quanto Torino. Ho ideato questa rubrica per dare spazio ai numerosi miti nati all’ombra della Mole: dall’origine dei dolci più prelibati, agli angoli nascosti della città fino ai numerosi fantasmi che ne occupano vie e palazzi. In questo spazio racconto a modo mio le storie più note, quelle meno note e anche alcune di mia completa invenzione.

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium