/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 26 ottobre 2021, 07:00

Polizze auto: è boom di richieste per i preventivi online

L'utente ha a disposizione un ventaglio di possibilità davvero molto ampio, motivo per cui potrebbe non essere semplice trovare l’assicurazione più adatta: ecco una pratica guida per valutare tutte le opzioni presenti

Polizze auto: è boom di richieste per i preventivi online

La polizza auto è sempre più stipulata dagli utenti dopo attenta ricerca sui comparatori online. Le stesse compagnie operano ormai quasi totalmente (o perlomeno in larga parte) sul web, proprio per abbattere il più possibile le spese vive immancabili delle sedi fisiche, nonché a rendere più semplice l'interazione con i propri assistiti.

Al giorno d’oggi, quindi, l’utente ha a disposizione un ventaglio di possibilità davvero molto ampio, motivo per cui potrebbe non essere semplice trovare l’assicurazione più adatta.

Un aiuto, anche in questo caso, arriva dal web, dov’è possibile trovare risorse utili con cui individuare facilmente le proposte migliori. Ne costituisce un esempioil servizio di 6sicuro, sito di comparazione del gruppo Assiteca che consente di effettuare un confronto tra le polizze messe a disposizione dalle principali agenzie assicurative.


Come richiedere un preventivo online
I primi dati che vengono richiesti in fase di preventivo sono quelli relativi alla sfera personale: nome, cognome, età e sesso. Seguono informazioni riguardanti la professione e il veicolo stesso. Inserendo il numero di targa, l'allestimento e altri elementi identificativi, si potrà avere un preventivo su misura e rendersi anche conto di come alcune coperture vengano inserite direttamente dalla compagnia assicurativa, mentre altre vanno considerate a parte. 

Una volta scelta la polizza più congeniale si potrà provvedere alla stipula anche direttamente online, inviando la documentazione necessaria via mail (documento d'identità, carta di circolazione e quant'altro) e ricevendo il contratto tramite gli stessi canali. Ovviamente, vi sono casi in cui la ditta che propone l'assicurazione si avvale anche di sedi fisiche sul territorio nazionale e, qualora si riscontrino difficoltà, è possibile provvedere direttamente in filiale.

 

Le coperture opzionali: cosa aggiungere alla polizza auto
La nota copertura furto e incendio, di solito si prevede per i veicoli di recente immatricolazione o per auto particolarmente costose. In caso di mezzi molto datati, invece, se si vuole accendere questo tipo di copertura occorre inserirla a parte.

La responsabilità civile, invece, si trova nel "pacchetto base" di tutte le compagnie ed è quella che risarcisce le vittime di incidenti cagionate dal conducente, coprendo sia i danni fisici che quelli materiali all'altro veicolo.

Una delle coperture sempre più spesso inserite quale optional irrinunciabile è l'assistenza stradale, che consente il rimorchio del veicolo e il trasporto alla più vicina officina in caso di incidente o guasto. Ciò permette di avere non solo un intervento immediato senza investimenti onerosi ma, a volte, anche ulteriori vantaggi quali intervento da parte di officine convenzionate e persino facilitazioni economiche se si rende necessario il pernottamento in albergo. 

Laddove la vettura sia parcheggiata in strada e non in un luogo coperto, inoltre, si possono prediligere coperture riguardanti gli eventi naturali o la cosiddetta polizza cristalli. Con la prima, si ottiene un risarcimento in caso il mezzo, anche in movimento, sia danneggiato ad esempio da una grandinata, dalla caduta di rami o dalla presenza di ghiaccio; con la seconda, invece, si può accedere alla riparazione dei vetri dell'auto, ovvero parabrezza, lunotto e finestrini, per danni cagionati anche da terzi per dolo.

Infine, per i principianti o per coloro i quali prevedano la presenza di svariati guidatori per lo stesso veicolo (specie se molto costoso), può rivelarsi utile la copertura kasko, estendibile a vari livelli: si tratta di ottenere dall'assicurazione un indennizzo anche se il danno è stato causato dal conducente alla propria vettura. Si tratta di un optional che può rivelarsi piuttosto importante a livello economico, a seconda che vi sia o meno franchigia (si definisce "a secondo rischio") o che copra a 360 gradi e, infatti, la sua stipula è oggetto di grande attenzione perché può avere un peso notevole sul premio finale.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium