/ Politica

Politica | 27 ottobre 2021, 19:30

Il Senato boccia il ddl Zan, Lo Russo: "Politica più indietro del vivere comune"

Tra le novità più importanti introdotte dalla norma l'equiparazione nel codice penale dell'omofobia al razzismo"

Il Senato boccia il ddl Zan, Lo Russo: "Politica più indietro del vivere comune"

"Lo stop al Senato del ddl Zan è un brutto segnale della politica". Così il neosindaco Stefano Lo Russo commenta la bocciatura a Palazzo Madama del disegno di legge contro l'omotransfobia. Tra le novità più importanti introdotte dalla norma l'equiparazione, all'articolo 604 bis del codice penale, dell'omofobia al razzismo. 

"La politica - continua il primo cittadino di Torino - ha dimostrato di essere più indietro del vivere comune". "Tutelare tutte e tutti dovrebbe essere un terreno di confronto sicuramente, ma con lo scopo condiviso di garantire una parte della comunità ancora troppe volte esposta alla violenza e alla discriminazione. È, e rimane, una battaglia di civiltà", conclude Lo Russo.

Cinzia Gatti

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium