/ Sport

Sport | 30 novembre 2021, 00:48

A mezzanotte il sogno azzurro in Davis si spegne contro la Croazia

Dopo la sconfitta di Sonego e la vittoria in rimonta di Sinner contro Cilic, il doppio perde 6-4 6-4 e l'Italia deve dire addio alla Final Four di Madrid. Il grande tennis tornerà a Torino nel 2022

Pala Alpitour Torino Coppa Davis

A mezzanotte il sogno azzurro in Davis si spegne contro la Croazia

Dopo due settimane di grandi sfide, prima le Atp Finals e poi la Coppa Davis, Torino dice addio al grande tennis per il 2021. 

Il Pala Alpitour che aveva incoronato il 21 novembre Sasha Zverev come 'maestro', vede la Croazia qualificarsi per la Final Four di Madrid. L'Italia del capitano non giocatore Filippo Voladri, dopo aver eliminato gli Stati Uniti e la Colombia, viene sconfitta 2-1 (in un confronto conclusosi attorno a mezzanotte) e deve rimandare il sogno di riconquistare l'insalatiera d'argento. Alla lunga, è stata pagata l'assenza del migliore giocatore in classifica, Matteo Berrettini, infortunatosi all'inizio delle Atp.

Sonego delude, Sinner illude

L'idolo di casa, Lorenzo Sonego, aveva iniziato nel modo peggiore il quarto di finale per l'Italia, facendosi battere in rimonta da Borna Gojo, n.279 al mondo. Avanti per 4-1 nel primo set, il torinese perde 6-7 al tie-break, poi si riscatta con un netto 6-2 ma crolla nel terzo set, consentendo alla Croazia di conquistare il primo punto.

Troppo forte il doppio croato

Jannik Sinner, dopo una battaglia di due ore è mezza, ha avuto la meglio in rimonta sul numero uno avversario Marin Cilic (che nel secondo set era andato a servire per la vittoria), imponendosi col punteggio di 3-6 7-6 6-3. Voladri, a quel punto, decide di schierarlo anche nel doppio decisivo, ma la prova incostante di Fabio Fognini costa cara all'Italia, battuta ed eliminata con un duplice 6-4 dal fortissimo tandem Mektic-Pavic.

La Croazia volerà a Madrid, inseguendo il sogno di vincere il torneo a squadre, per gli azzurri niente bis del 1976 a Santiago del Cile. Ma questa nazionale giovane e piena di talento avrà altre opportunità nel prossimo futuro, magari di nuovo a Torino, che si candida per ospitare in futuro anche la finale della Davis.

Massimo Demarzi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium