/ Attualità

Attualità | 02 dicembre 2021, 11:55

Encomio solenne dell'Arma per il carabiniere accoltellato lunedì nel tentativo di sventare una rapina

"Dimostrazione di eccezionale coraggio". Maurizio Sabbatino si trova tuttora ricoverato al San Giovanni Bosco e la prognosi rimane riservata

Maurizio Sabbatino

Encomio solenne dell'Arma per il carabiniere accoltellato lunedì nel tentativo di sventare una rapina

leri, il Comandante Generale dell'Arma dei Carabinieri, Gen. C.A. Teo Luzi ha tributato un Encomio Solenne (come prima attestazione di merito) al Brigadiere Capo Maurizio Sabbatino, ferito gravemente con quattro coltellate lunedì sera a Torino, nel tentativo di sventare una rapina ai danni di una farmacia.

Nella motivazione dell'importante ricompensa, il Gen. C.A. Luzi ha sottolineato come il Brigadiere, benché disarmato e libero dal servizio, abbia agito con esemplare iniziativa ed eccezionale coraggio, non esitando ad affrontare due rapinatori armati di pistole, successivamente risultate delle repliche, che lo hanno più volte colpito al torace e a una gamba.

"Il Brigadiere Capo - conclude il Comandante Generale nel suo Encomio Solenne - è un chiaro esempio di elette virtù militari e altissimo senso del dovere".

Sabbatino, le cui condizioni sono stabili, si trova tuttora ricoverato all'ospedale San Giovanni Bosco di Torino. La prognosi rimane riservata.

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium