/ Cronaca

Cronaca | 05 dicembre 2021, 10:07

Inverno “caldo” in Val di Susa: bombe carta contro il cantiere Tav, la polizia risponde con i lacrimogeni

L’ala più oltranzista del movimento ha preso l’iniziativa dopo un ritrovo di attivisti al presidio dei Mulini

L'assalto al cantiere - foto di NoTavinfo No Tav

L'assalto al cantiere - foto di NoTavinfo No Tav

E’ stata una notte di lotta in Valle di Susa. Decine di No Tav hanno assaltato il cantiere dell’Alta Velocità, lanciando fuochi d’artificio e bombe carta

I manifestanti, ritrovatisi presso il presidio dei Mulini, hanno prima “battuto” il cantiere e poi issato bandiere No Tav oltre le reti. La polizia ha risposto all’iniziativa sparando lacrimogeni, per l’ennesima notte di tensione in valle.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium