/ Politica

Politica | 18 gennaio 2022, 17:43

Selezionati i progetti dell'ultimo bando Alcotra 2014-2020 per un budget di 15 milioni di euro

Riunito a Torino il Comitato di sorveglianza del Programma Italia-Francia

Selezionati i progetti dell'ultimo bando Alcotra 2014-2020 per un budget di 15 milioni di euro

Il Comitato di sorveglianza del programma Italia-Francia ALCOTRA si è svolto nella mattina del 18 gennaio a Torino, al Museo Nazionale del Risorgimento italiano - Palazzo Carignano.

La riunione è stata presieduta da Fabio Carosso, vice presidente della Regione Piemonte e assessore all’Urbanistica, Pianificazione territoriale e paesaggistica, Sviluppo della Montagna, Foreste, Parchi, Enti locali e da Yannick Neuder, vice presidente delegato all'Istruzione superiore, alla Ricerca, all'Innovazione, ai Fondi europei e alla Sanità della Regione Alvernia-Rodano-Alpi, Autorità di gestione del Programma. Alla presenza dei rappresentanti delle regioni transfrontaliere italiane e francesi e della Commissione europea, il Comitato ha validato la versione definitiva del Programma Operativo 2021-2027 per la sua successiva trasmissione alla Commissione europea.

Un primo bando sarà lanciato già nella primavera 2022. Questo nuovo programma mobilita un importo Fesr (Fondo europeo di sviluppo regionale) di 182,3 milioni di euro su priorità quali l'ambiente, il riscaldamento climatico, l'innovazione, la formazione, la gioventù e la territorializzazione. Il Comitato di sorveglianza ha inoltre selezionato progetti dell'ultimo bando ALCOTRA 2014-2020 per un budget di 15 milioni di euro. Sono stati selezionati progetti rispondenti ad una ripresa ecologica, digitale e resiliente dell'economia fornendo soluzioni sostenibili ai territori ALCOTRA per affrontare la crisi sanitaria e le conseguenze della tempesta che ha colpito i territori transfrontalieri della Provincia di Cuneo e della Regione Provence-Alpes-Côte d’Azur.

"La decisione unanime di validare la proposta del nuovo Programma 2021-2027 e la selezione di progetti per un valore complessivo di 15 milioni di euro sono una risposta importante alle criticità dei nostri territori, in prevalenza montani, dopo i lunghi mesi della pandemia e gli eventi catastrofici della tempesta che ha colpito la frontiera italo-francese nell’autunno del 2020 – ha dichiarato il vice presidente Carosso – Abbiamo voluto fortemente chiudere la proposta del nuovo programma per poter lanciare il più in fretta possibile il primo bando della nuova programmazione, così da proseguire senza soluzione di continuità a sostenere la ripresa e il rilancio dei nostri territori, sui quali investiremo, nei prossimi sette anni, circa duecento milioni di euro: un volano importante per lo sviluppo e la crescita di zone, come quelle montane, dove fare impresa e investire è spesso più difficile che altrove".

comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium