/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 28 gennaio 2022, 17:34

Peste Suina Africana, Coldiretti: "Per l'assessorato all'Agricoltura vale il detto armiamoci e partite"

L'attacco di Moncalvo e Rivarossa a Protopapa: "Con una semplice lettera tenta di scaricare la responsabilità del depopolamento dei cinghiali su altri soggetti"

Peste Suina Africana, Coldiretti: "Per l'assessorato all'Agricoltura vale il detto armiamoci e partite"

Ancora una volta evidenziamo un atteggiamento grave dell’assessore Protopapa e del direttore Balocco che, semplicemente con una lettera, di fatto scaricano la responsabilità ai vari soggetti sul territorio, dalle province fino agli enti di gestione delle aree protette, rispetto alle azioni da mettere in atto per il depopolamento dei cinghiali in un momento così critico per il diffondersi della Peste Suina Africana”, è quanto affermano Roberto Moncalvo Presidente di Coldiretti Piemonte e Bruno Rivarossa Delegato Confederale in relazione alla lettera che l’assessorato all’Agricoltura ha inviato, nei giorni scorsi, per fornire indicazioni rispetto all’impiego di gabbie e recinti di cattura, con lo scopo di limitare il disturbo dei suini selvatici.

Mentre il lavoro nell’area infetta procede con l’attività sinergica tra il commissario per l’emergenza della Peste Suina Africana, Angelo Ferrari, direttore dell'Istituto sperimentale Zooprofilattico di Piemonte, Liguria e Valle d'Aosta, Giorgio Sapino, commissario nel territorio della provincia di Alessandria e l’assessore alla Sanità, Luigi Genesio Icardi, tutto tace nella restante parte della Regione dove si deve mettere in atto con urgenza il depopolamento per arrivare ad abbattere 50 mila cinghiali, come, per altro, hanno già iniziato a fare i territori della Lombardia e dell’Emilia Romagna confinanti con l’area infetta. Se l’assessorato all’Agricoltura crede che sia valido il motto 'armiamoci e partite', siamo completamente fuori strada. Serve un’azione forte di tutta la Giunta regionale affinché i provvedimenti che abbiamo chiesto fin da subito, a tutela della suinicoltura piemontese, diventino realtà al più presto".

comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium