/ I corsivi di Virginia

In Breve

giovedì 11 agosto
venerdì 05 agosto
lunedì 18 luglio
sabato 16 luglio
Oltre il tempo
(h. 09:15)
domenica 03 luglio
sabato 25 giugno
martedì 21 giugno
sabato 11 giugno
domenica 05 giugno
domenica 29 maggio

I corsivi di Virginia | 05 agosto 2022, 10:15

Il veleno ti fa bella

Una delle parole più cliccate sul web è la parola Botox,

Una delle parole più cliccate sul web è la parola Botox,

Una delle parole più cliccate sul web è la parola Botox,

Una delle parole più cliccate sul web è la parola Botox, la famosa tossina botulinica, definita il “veleno” più potente per l’uomo e che si identifica oggi come il trattamento più eclatante e di successo della medicina estetica di questi ultimi 30 anni.

 Con poche “punturine” si è socialmente subito pronte per ottenere in circa 20 giorni un effetto sul volto di grande luce e giovinezza come dopo una magnifica e rilassante vacanza. Dobbiamo sottolinearlo: non esiste trattamento così valido e unico, così modulabile e preciso che con poco ti offra il massimo del risultato. 

Pensate che i primi studi sul botulino datano 1897 e soltanto in seguito si pensò di purificare la tossina e metterla a disposizione degli oculisti per curare strabismi e spasmi palpebrali per effetto del rilassamento neuromuscolare che produceva.

 

Nel 1991 il brevetto viene acquistato dalla Allergan, società nel settore dell’oculistica, che ne cambia il nome in Botox e capiscono immediatamente che questo batterio che rilassa i muscoli spiana anche le rughe. Il percorso è stato un po' lungo ma nel 2002 questo veleno ottiene l’approvazione ufficiale da parte della Food and Drug Administration e il suo brevetto si trasforma nel più richiesto trattamento di medicina estetica creando un mercato di tanti miliardi di euro. Come diceva Paracelso: e’ la dose che fa il veleno ...e qui microiniezioni dello stesso veleno danno uno stimolo antidepressivo e positivo a chi ci si sottopone ma procura miliardi di soldi a chi ne gestisce il mercato.

Chi della tossina botulinica negli ultimi vent’anni ne ha fatto punto di studio e di innovazione applicativa è il Dott. Massimiliano Giuliano, medico estetico, con studi a Torino e Milano.

 

Iniziamo Dott. Giuliano come prima domanda può chiarirci che cos’è esattamente il botox di cui tutti continuano a sapere poco e male e se ci sono effetti collaterali?

“Il botox è una neurotossina che, sebbene rilasciata dal batterio del botulismo, è anche un farmaco sia da un punto di vista di medicina estetica, sia per curare alcune malattie neurologiche. Inoltre serve non soltanto a distendere temporaneamente le rughe di espressione, ma anche a ridurre la sudorazione eccessiva o il trattamento di spasmi muscolari e ad esempio i famosi tic.

Il botox agisce impedendo la contrazione muscolare rilassando i muscoli mimici come le zampe di gallina presenti agli angoli degli occhi, le linee orizzontali della fronte e le rughe verticali tra le sopracciglia.

L’utilizzo della tossina botulinica, mi sento da dire, è da considerarsi molto sicura ma deve essere eseguito da professionisti esperti che non si “inventano” dopo aver fatto un semplice corso. Certamente non deve essere usato durante la gravidanza e l’allattamento, in presenza di patologie neuromuscolari o infezioni attive nelle zone da trattare.”

 

Come agisce il botox?

“Innanzitutto lo specialista deciderà quale tipo di botox usare tra le tossine botuliniche ufficiali, e con quale metodologia (microbotox, mesobotox, botox tradizionale). Attualmente sul mercato esistono tre tipologie di botox approvati: VISTABEX, AZZALURE e BOCOUTURE.

Lo specialista, dopo aver fatto una anamnesi approfondita del paziente, dopo osservato attentamente la sua mimica facciale e il suo stile di vita, deciderà la tecnica migliore e il tipo di tossina botulinica da usare. Nell’arco di 15-18 giorni la tossina botulinica raggiungerà il suo massimo effetto, per poi assestarsi e garantire quell’effetto di naturale luminosità e refreshing.

Raccomando sempre ai miei pazienti nell’immediato post applicazione della tossina di non massaggiare o strofinare il viso, di evitare l’esercizio fisico intenso per 3 giorni, di non esporsi al sole o alle lampade abbronzanti o fare la sauna anche qui per almeno 3 giorni. Queste attenzioni serviranno a far durare di più l’effetto del botulino, che varia da paziente a paziente e dal suo stile di vita, ma che possiamo fissare in 3-4 mesi prima di poter intervenire nuovamente.

Il botox è il trattamento unico e irripetibile dell’antiage sia nella fase di correzione che nella fase di prevenzione.”

 

Cosa vuol dire microbotox e mesobotox e qual’è la differenza?

“Per microbotox intendiamo un tipo di trattamento più leggero con dosaggi minori per pazienti anche molto giovani ma che per caratteristiche genetiche hanno già bisogno di intervenire su alcuni punti del viso per minimizzare i difetti.

Il mesobotox è una tecnica antiaging che serve a ridurre le linee sottili e superficiali del viso ed è un’iniezione che prevede un cocktail di vitamine, acido ialuronico, amminoacidi e un quantitativo molto diluito di tossina botulinica di tipo A.

Questa tecnica è molto efficace nel terzo inferiore del volto perché va a migliorare l’effetto del filler intervenendo sulle righe più sottili e sulla elasticità cutanea.”

 

Cosa ci può dire sul nuovo botox liquido ALLUZIENCE pronto all’uso appena apparso presentato a marzo al Congresso SIES di Bologna marzo 2022, di cui lei è già un grande utilizzatore?

“Le tossine presenti sul mercato sono liofilizzate e vengono ricostituite dal medico con soluzione fisiologica in percentuale differente a seconda della tipologia di trattamento. Questo nuovo botox, aggiunge il Dott. Giuliano, è già liquido e pronto all’uso, non contiene nulla di origine umana o animale e promette, rispetto agli altri, una rapidità di azione in 36 ore e una prestazione oltre i 6-7 mesi.

Raccomando sempre di rivolgersi a medici specialisti ed esperti sulla materia della tossina botulinica qualsiasi essa sia!

Sono venute da me  pazienti che evidenziavano leggerissime asimmetrie  sul volto solo perchè per anni medici inesperti o offerte di vari portali economici  offrivano mezze dosi di Botox a prescindere dalla storia mimica della paziente bloccando una parte sola dell’espressione facciale. Ripeto occorre capire la mimica e poi lasciare fare allo specialista che deve conoscere perfettamente l’anatomia e i muscoli facciali.

Il risultato estetico e la sicurezza di un lavoro equilibrato, come armonia e naturalezza e’ garantita dallo specialista esperto e preparato come d’altronde in tutti i settori medici.”

 

Scrivici a media@morenews.it indicando nell’oggetto “I Corsivi di Virginia” oppure seguici sulla Rubrica I Corsivi di Virginia” su www.torinoggi.it, saremo felici di aprire un contatto diretto con te!!

Virginia Sanchesi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium