/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 01 settembre 2022, 07:00

Calciomercato Torino, il punto della situazione

Manca ormai pochissimo alla chiusura del calciomercato estivo 2021/22. I club di Serie A si sono mossi molto sul mercato per restituire ai rispettivi allenatori la giusta rosa per affrontare un campionato che si preannuncia scoppiettante a causa della decisione di giocare il Mondiale in Qatar in autunno.

Calciomercato Torino, il punto della situazione

Manca ormai pochissimo alla chiusura del calciomercato estivo 2021/22. I club di Serie A si sono mossi molto sul mercato per restituire ai rispettivi allenatori la giusta rosa per affrontare un campionato che si preannuncia scoppiettante a causa della decisione di giocare il Mondiale in Qatar in autunno. Infatti il calcio italiano ha preso il via nel week-end di Ferragosto e sono molte le squadre che subito sono partite a mille, tra cui troviamo il Torino di Juric.

I Granata hanno iniziato il proprio cammino in Serie A nel migliore dei modi, nonostante le polemiche estive che hanno investito il club (il famoso litigio finito sui social tra Vagnati e il tecnico). I dirigenti si stanno muovendo molto in queste ultime ore di mercato per confermare questo inizio e dare continuità al progetto con i giusti rinforzi.

Dopo tale avvio, i principali bookmakers, come Eurobet, sono convinti che il Torino possa essere una spina nel fianco di molte big e chissà che non possa provare a strappare un posto per le prossime coppe europee.

Le novità del calciomercato granata

Le rose sono ormai quasi completate, mancano gli ultimi accorgimenti prima di dichiarare chiusa la sessione. Il Torino di Juric ha bisogno degli ultimi tasselli per essere soddisfatto del mercato, così come ha bisogno di fare spazio cedendo alcuni giocatori ormai fuori dal progetto. Di quanto sta succedendo in casa Granata ne ha parlato Alfredo Pedullà. Il noto giornalista esperto di calciomercato ha scritto sul proprio sito: "Il Torino potrebbe prendere un difensore giovane, a maggior ragione se venisse trovata una sistemazione per Armando Izzo. C’è una trattativa impostata con il Paris FC per Samir Chergui, classe 1999, un profilo seguito negli ultimi giorni. Il Torino, che vuole sempre Praet per il centrocampo, aveva cercato Saintini per la difesa ma poi aveva deciso di non approfondire. Adesso segue Chergui e presto decidere se affondare".

Nel caso del difensore dipende se la società riuscirà a piazzare Armando Izzo al Monza. Juric non punta sul centrale napoletano e per questo motivo Galliani lo ha messo nel mirino, anche alla luce dell’infortunio di Ranocchia contro l’Udinese che lo costringe ad uno stop di almeno tre mesi. I due club stanno discutendo la formula di un prestito con ingaggio pagato dalla squadra lombarda.

Sempre in uscita la dirigenza sta cercando di piazzare altri giocatori, come Simone Verdi, Simone Zaza e Simone Edera. I tre Simone non rientrano nei piani di Juric, al punto da non essere mai convocati dal tecnico nelle prime tre giornate di Serie A. Per loro ci sono poche offerte al momento.

In entrata, invece, tiene banco la questione Dennis Praet. Il belga è fortemente voluto dal tecnico croato, considerato l’innesto perfetto per la propria trequarti. Di proprietà del Leicester, lo scorso anno ha giocato proprio per i Granata, ecco perché Juric punta molto su di lui. In queste ultime ore il Toro è intenzionato a riportarlo sotto la Mole, ma tutto dipenderà dagli inglesi, visto che il tecnico lo sta schierando regolarmente in campo.

Richy Garino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium