/ Cronaca

Cronaca | 25 ottobre 2022, 18:45

A Venaria i funerali di Alessandro Lupo, il motociclista morto in un tragico incidente a Bra

Le esequie del 48enne di Sommariva Bosco si terranno nella città in cui era cresciuto e dove risiedono tuttora alcuni dei suoi otto tra fratelli e sorelle

Alessandro Lupo

A Venaria i funerali di Alessandro Lupo, il motociclista morto in un tragico incidente a Bra

Dopo il nulla osta giunto oggi dal Tribunale di Asti sono stati fissati per la mattinata di domani, giovedì 27 ottobre, alle ore 11.30 nella chiesa della Natività di Santa Maria Vergine a Venaria Reale, in provincia di Torino (la stessa parrocchiale ospiterà il rosario alle 17,30 di domani, mercoledì), i funerali di Alessandro Lupoil 48enne che ha perso la vita ieri, lunedì 24 ottobre, a seguito dell’incidente in via don Orione a Bra.

Così ha voluto la famiglia dell’uomo, che lascia tre figli e che nel centro torinese, dove ancora risiedono alcuni dei suoi otto tra fratelli e sorelle, aveva abitato per tanti anni quand’era ragazzo.

Lupo, che da alcuni anni viveva a Sommariva del Bosco, nel cui cimitero sarà poi tumulata la salma, intorno alle 7 di ieri mattina stava andando come ogni giorno al lavoro presso la Dime di Bra, e stava procedendo in sella al suo scooter Kymco lungo la Provinciale 661 quando, all’incrocio con strada Tetti Milanesi, in frazione Bandito, per cause oggetto degli accertamenti effettuati dai Carabinieri della locale Compagnia e ora all'attenzione della Procura di Asti, è andato a scontrarsi contro una Volkswagen Golf. Le conseguenze del violento urto non hanno purtroppo lasciato scampo al motociclista, deceduto praticamente sul colpo.

INDAGINE IN CORSO

Sulla dinamica e sulle eventuali responsabilità alla base dell’ennesimo incidente mortale verificatosi sulle strade della nostra provincia (il 42° secondo l’ultimo aggiornamento stilato dall’ufficio stampa della Provincia di Cuneo, che da anni tiene conto di questa tragica contabilità) interviene intanto con una nota la società Studio3A-Valore S.p.A., realtà con sede a Venezia specializzata a livello nazionale nel risarcimento danni e nella tutela dei diritti dei cittadini, cui la sorella dell’uomo si sarebbe intanto rivolta per chiedere che venga accertato quanto accaduto: "Il pubblico ministero titolare del procedimento penale per omicidio stradale automaticamente aperto a carico dell’automobilista non ha ritenuto di disporre l’autopsia sulla salma della vittima, essendo chiaro che Lupo è morto a causa dei gravissimi politraumi riportati".

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium