/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 01 dicembre 2022, 07:00

A Pozzo Strada si scrive la storia: ecco il primo condominio (nuovo) che consuma l'energia che produce col fotovoltaico

In via Bardonecchia 145 è stato realizzato un nuovo complesso che conta 21 alloggi, ma arriverà a 85 e 100 box, che grazie a 700 pannelli garantirà il fabbisogno dei condomini, anche per ricaricare l'auto

condominio via Bardonecchia

La casa di via Bardonecchia 145 che rappresenta una comunità energetica autonoma

In via Bardonecchia 145, a Torino, si scrive un pezzo di storia. In piena zona Pozzo Strada, infatti, nasce il primo gruppo collettivo di "autoconsumo" su una nuova costruzione. Si tratta cioè di un edificio all'interno del quale i condomini condividono l’energia rinnovabile prodotta dai pannelli fotovoltaici installati all’interno dello stesso edificio condominiale. 

Una "squadra" di 21 alloggi, pronti a diventare 85

Il condominio di via Bardonecchia è formato da 21 alloggi, già abitati da altrettante famiglie che compongono una vera e propria comunità che produce e condivide energia. Presto l'opportunità si allargherà fino a 85 alloggi e oltre 100 box in ognuno dei quali sarà possibile ricaricare le auto elettriche.
In Italia, complessivamente, sono 40 le Comunità energetiche e i gruppi di autoconsumo collettivo autorizzati da GSE, il Gestore Servizi energetici.

Alla "regia" di questa operazione è LL Italia, società con sede a Torino, che opera nel settore edilizio da oltre 20 anni e che da tempo si occupa di costruzioni sostenibili e a consumi zero. Ma mai come in questo periodo di bollette extralarge e costi in salita uno scenario come quello che si apre in via Bardonecchia potrebbe risultare di grande attualità.

"In azione oltre 700 pannelli fotovoltaici"

Oltre 700 pannelli fotovoltaici installati a servizio del condominio - spiega l’ingegner Maurizio Lando, amministratore delegato del Gruppo LL Italia - rendono il nostro immobile a consumo zero. Per noi è un motivo di grande orgoglio essere i primi in Italia ad avviare questo nuovo modo di progettare e costruire immobili. È vero che esistono già Gruppi di Autoconsumo ma su immobili preesistenti e di dimensione più contenuta. Inoltre, a differenze dei nostri competitor, i nostri edifici sono a emissioni zero e con la possibilità di poter ricaricare l’auto elettrica in ogni box auto".

Massimiliano Sciullo

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium