/ Attualità

Attualità | 09 dicembre 2022, 12:36

Pragelato: “Serve un prelievo urgente di acqua dal Chisonetto”

Il Comune ‘preme’ sulla Città metropolitana per salvare la stagione dello sci di fondo

Il bacino idrico olimpico

Il bacino idrico olimpico

L’iter per realizzare un nuovo pozzo che rifornisca il bacino idrico olimpico è partito un anno fa e ci vorrà ancora del tempo prima che venga autorizzato. Nel frattempo il sindaco Giorgio Merlo e il suo vice Mauro Maurino lanciano un appello alla Città metropolitana: “Ci serve velocemente l’autorizzazione per attingere acqua dal Chisonetto alla confluenza con il torrente Chisone, altrimenti i fatturati locali precipiteranno in un baratro”.

“Attualmente la pista di fondo è sistemata per una parte e il gestore sta facendo molta attenzione per massimizzare la resa della neve prodotta – entra nel dettaglio Maurino –. L’acqua contenuta nel bacino dura un paio di giorni ed è importante che sia disponibile quando ci sono le condizioni meteorologiche ideali per l’innevamento artificiale. Rendere accessibile la Val Troncea è importante”. Il timore è che se non arriverà l’autorizzazione al prelievo la stagione sarà compromessa e questo sarebbe un altro schiaffo all’economia locale dopo i due anni di pandemia.

Marco Bertello

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MARZO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium