/ Politica

Politica | 28 dicembre 2022, 13:46

A gennaio sulle strade di Torino i nuovi Hitachi Rail: "Non aumentiamo il biglietto del bus"

Tra gli interventi previsti l'aumento delle corsie a priorità semaforica, che passeranno al 75% entro il 2024

A gennaio sulle strade di Torino i nuovi Hitachi Rail: "Non aumentiamo il biglietto del bus"

L'inizio del 2023 porta sulle strade di Torino i nuovi tram Hitachi Rail. Da fine gennaio sarà infatti operativo il primo dei 70 mezzi su rotaia. Lunghi 28 metri e con una capienza da 200 passeggeri, Palazzo Civico punta a metterne in servizio uno al mese. A chiarirlo l'assessore alla Mobilità Chiara Foglietta, intervenendo alla conferenza stampa di fine anno. 

Primi mesi 2023 nuovo piano tpl

"Nel primi mesi del 2023 - ha spiegato - presenteremo il nuovo piano di Trasporto Pubblico Locale, basato su più comfort ed affidabilità, non più su interventi taglia e cuci". Essendo gli Hitachi Rail monodirezionali, non potranno essere usati sulla linea 3 Vallette-Gradenigo, dove verranno spostati quelli attualmente in uso sulla 4. I nuovi tram verranno impiegati su altre linee, che "andremo a infrastrutturare più facilmente con l'anello". 

Entro il 2024 75% corsie riservate al tpl

Tra i primi interventi la risistemazione della priorità semaforica sulle principali linee della città. Se attualmente solo il 40% della corsie riservate al trasporto pubblico locale è prevede questo sistema, l'obiettivo è di arrivare "entro il 2024 al 75%: entro fine mandato puntiamo al 90%". La priorità semaforica incide per il 10% sulla velocità di percorrenza di un tracciato per i mezzi pubblici. 

Nessuno aumento dei biglietti

E sul fronte del trasporto pubblico, che come tutti i settori è stato colpito dai rincari energetici e dei carburanti, Foglietta garantisce che non verranno aumenti i biglietti. "L'urbano - ha spiegato - costa 1.70 euro: al momento non sono previsti rincari". Altra novità riguarda l'arrivo di nuovi bus elettrici: tra il 2023 ed il 2026 arriveranno 169 milioni di euro che permetteranno di acquistare dei nuovi mezzi non inquinanti. 

Ztl ambientale

Accanto alla revisione del trasporto pubblico locale, mezzi pubblici più ecologici ed altri interventi per la riduzione delle emissioni di CO2, ci saranno novità sulla Ztl. Se resta confermata quella attuale 7.30-10.30, l'assessore spiega che potrebbe entrare in vigore quella ambientale "che ci permetterà di controllare che i veicoli diesel, che non possono circolare, rispettino il divieto".

Cinzia Gatti

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium