/ Viabilità e trasporti

Viabilità e trasporti | 13 marzo 2023, 16:40

Nel 2023 soldi dimezzati per rifare le strade di Torino. E anche i marciapiedi piangono miseria

Quest'anno a bilancio appena 2milioni e mezzo. Una boccata d'ossigeno nel 2024-2026, quando sono previsti interventi attorno alle biblioteche con i fondi del Pnrr

buca

Quest'anno a bilancio appena 2milioni e mezzo

Anche quest’anno a Torino fondi dimezzati per la manutenzione straordinaria delle strade. La motivazione? Il “Patto per Torino” firmato ad aprile dal sindaco Stefano Lo Russo e dal premier Mario Draghi, che destina alla Città un miliardo per 20 anni, impedisce al Comune di accendere dei mutui per finanziare questi progetti. E così se nel 2021 Palazzo Civico aveva messo a bilancio cinque milioni e 800mila euro su questo capitolo, nel 2022 e nel 2023 si scende ad appena due milioni e mezzo. A fare il punto in Sala Rossa l’assessore alla Cura della Città Francesco Tresso, rispondendo ad un’interpellanza presentata dal capogruppo di Torino Libero Pensiero Pino Iannò.

Pochi soldi per i marciapiedi

E come ha ammesso a Tresso il dimezzamento degli stanziamenti comporterà “una notevole riduzione degli interventi manutentivi “definitivi”. Pochissimi soldi quest’anno poi, appena 150mila euro, per la sistemazione dei marciapiedi. Ad ammettere le difficoltà anche l’assessore, che parla di risorse “molte esigue”. Tra i cantieri che verranno aperti tra giugno e luglio 2023, previsto il rifacimento di alcuni tratti di corso Salvemini, di alcuni in piazza Carrara, di via Fattori, da corso Monte Cucco, strada Mongreno, piazza Delle Bande Nere,

Biblioteche riqualificate con i fondi del Pnrr

Un’importante boccata di ossigeno arriverà tra il 2024-2026, quando grazie al Pnrr sono programmati interventi di riqualificazione dei marciapiedi per circa 12milioni di euro nei dintorni di alcune biblioteche. In quel biennio verranno aperti cantieri - tra gli altri- alla Primo Levi (via Leoncavallo 17), alla Marchesa (corso Vercelli 141), alla Carluccio (via Monte Ortigara 95), alla Geisser (corso Casale 5), alla Ginzburg (via Lombroso 16, alla Cesare Pavese (via Candiolo 79).

2 mln in più per la manutenzione ordinaria

In parallelo il Comune ha raddoppiato le risorse per la manutenzione ordinaria. Se nel 2021 a bilancio c’erano 797mila euro, nel 2023 “l’importo è di 2.767.000,00 euro”.

Sarà pertanto più agevole – ha aggiunto l’esponente della giunta - il mantenimento del territorio attraverso un’azione preventiva di colmatura buche, eliminazione di avvallamenti su strade e marciapiedi”.

Cinzia Gatti

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium