/ Cultura e spettacoli

Cultura e spettacoli | 20 marzo 2023, 09:06

Il pianista Alexandre Kantorow in concerto all'Unione Musicale

Appuntamento mercoledì 22 marzo al Conservatorio Verdi

Il pianista Alexandre Kantorow in concerto all'Unione Musicale


Mercoledì 22 marzo 2023 (Conservatorio Giuseppe Verdi, ore 20.30) debutta all’Unione Musicale il pianista Alexandre Kantorow, che si è imposto nel panorama internazionale nel 2019 con il trionfo al Concorso Čajkovskij di Mosca, vinto a soli 22 anni.

 

Nato in Francia, di origini franco-britanniche e figlio di due violinisti, a soli sedici anni il suo debutto al festival La Folle Journée di Nantes attira l’attenzione e gli procura ingaggi con le principali orchestre internazionali, inclusa l’Orchestra Mariinskij diretta da Valerij Gergiev. Il giovane pianista è stato il primo francese nella storia a vincere il concorso Čajkovskij, un traguardo sufficiente a trasformarlo nel nuovo beniamino della musica classica francese. Nel 2020 si è aggiudicato anche il premio Victoires de la Musique Classique, prestigioso riconoscimento francese ottenuto sia come miglior solista sia come miglior registrazione dell’anno.

 

Il successo dopo la vittoria a Mosca è arrivato in modo improvviso ma Kantorow non si è fatto travolgere: ha affermato in numerose interviste che non si aspettava di vincere e che la sua più grande difficoltà è stata quella di rimodulare i ritmi di studio rispetto ai tanti impegni che si sono concretizzati.

Come solista tiene concerti nelle principali sale d’Europa e il suo ultimo album (per l’etichetta BIS, 2021), dedicato ai capolavori per pianoforte di Brahms, ha ricevuto il Diapason d’Or. La rivista “Gramophone” ha descritto la sua performance come «un ulteriore notevole esempio di virtuosismo, abilità e sensibilità artistica».

Altri critici hanno parlato di Kantorow come di «un Liszt reincarnato» (“Fanfare Magazine”) e di «giovane Zar del pianoforte» (“Classica Magazine”) e hanno dichiarato che «se il suo puro virtuosismo è impressionante, è il suo orecchio per la poesia a renderlo un vero artista» (“The Times”).

 

Il programma del concerto di Torino è interamente dedicato al repertorio romantico e si apre con Brahms, autore fra i prediletti di Kantorow, di cui verrà eseguita la Sonata op. 1. «Brahms – afferma l’artista - ha sempre avuto un posto speciale nelle mie orecchie e nel mio cuore. La sua musica si nutre di un forte rigore intellettuale ed esprime nobiltà emotiva pur sapendo sorprendere con momenti particolarmente toccanti». Seguono alcuni Lieder schubertiani nella trascrizione per pianoforte solo di Franz Liszt (altro autore di cui Kantorow è interprete accreditato) e, a conclusione, la celebre Wanderer-Fantasie di Schubert.

 

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium