/ Politica

Politica | 20 marzo 2023, 19:23

Il Consiglio comunale chiede l’istituzione del Consiglio comunale dei ragazzi e delle ragazze della Città

alcune Circoscrizioni torinesi lo hanno già istituito: nel 2001 la Cinque; nel 2006 la Nove; nel 2010 la Dieci; nel 2019 la Tre

Il Consiglio comunale chiede l’istituzione del Consiglio comunale dei ragazzi e delle ragazze della Città

Il Consiglio comunale chiede l’istituzione del Consiglio comunale dei ragazzi e delle ragazze della Città di Torino.

La mozione approvata oggi dalla Sala Rossa - primo firmatario Vincenzo Camarda (Pd) - ricorda che alcune Circoscrizioni torinesi lo hanno già istituito: nel 2001 la Cinque; nel 2006 la Nove; nel 2010 la Dieci; nel 2019 la Tre.

I Consigli Comunali dei ragazzi (C.C.R.) nascono nel 1979 a Schiltigheim - Comune francese alsaziano - quando i politici locali sognarono di realizzare una struttura di partecipazione politica dove i giovani potessero dar voce ai loro interessi in prima persona.

In Italia il numero dei C.C.R. è via via cresciuto nel tempo passando da poche decine ad alcune migliaia ed è in continuo aumento; molte scuole stanno intraprendendo la stessa scelta delle amministrazioni civiche costruendo percorsi per permettere ai più giovani di conoscere e sperimentare i valori della partecipazione.

Dopo la discussione lo scorso febbraio in Commissione Cultura, oggi in Sala Rossa sono intervenuti le consigliere e i consiglieri Camarda - Patriarca - Ciampolini - Conticelli - Abbruzzese - Diena - Garione - Greco - Tosto - Viale - Catizone - Apollonio - la presidente Grippo - Ravinale - Russi - per un atto che ha raccolto ampia condivisione: ventiquattro voti favorevoli, due astenuti.

comunicato stampa

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium