/ Attualità

Attualità | 20 maggio 2023, 07:00

Ospedale Torino ovest, giostrai ad Allasia: "Il ghiaione della Pellerina consente di lavorare a oltre 300 famiglie"

Marco Della Ferrera difende l'area verde, dopo le accuse del presidente del Consiglio regionale: "Non è vero che quell'area non viene mai utilizzata. La nostra storia non può essere cancellata con un colpo di spugna"

giostrai pellerina

"Il ghiaione della Pellerina consente di lavorare a oltre 300 famiglie"

Durante il Consiglio regionale aperto di martedì, dedicato alla questione del futuro ospedale di Torino Ovest, Stefano Allasia parlando della ipotesi di costruire il nuovo Maria Vittoria utilizzando l'area della Pellerina ha dichiarato: "Il cosiddetto parco della Pellerina non è il parco è il ghiaione, il ghiaione che oggi è utilizzato e mal utilizzato alle volte da delle manifestazioni", a sottolineare come questa scelta non toglierebbe nulla a nessuno.

A stretto giro di posta, è giunta al presidente del Consiglio regionale la replica di Marco Della Ferrera, esercente di spettacoli viaggianti che parla a nome di una intera categoria, ricordando che da oltre 60 anni svolge la sua attività anche sul territorio torinese. "Principalmente, come da lei citato, su 'Quel mal Utilizzato Ghiaione per alcune Manifestazioni', come lei lo definisce".

"In quell'area da 40 anni circhi e spettacoli viaggianti"

"Peccato che da almeno 40 anni quella sia l'area individuata dalle amministrazioni per gli allestimenti di Circhi e Spettacoli Viaggianti, come previsto dalla Legge 337/68 e dal Regolamento Comunale", ha tenuto a sottolineare il giostraio. 

"Certo, con i tempi che corrono alla nostra categoria piacerebbe molto di più allestire le proprie attività in spazi diversi e più accoglienti, ma questo, anche per cultura generica, non è possibile. Ci troviamo di fronte al fatto che probabilmente questo (Ghiaione) venga utilizzato per altro scopo, senza sapere dove le succitate attività possano trovare uno spazio uguale", prosegue Della Ferrara. 

"Non si può cancellare la storia con un colpo di spugna"

"Le sue considerazioni sulla Sanità Locale sono da noi assolutamente condivise. Non vengono però considerate le parti negative di tali progetti. La nostra esistenza risale ai primi del 900, così dice la storia  e non può essere cancellata con un colpo di spugna", prosegue a proposito di giostrai e spettacoli viaggianti. Tornando al problema del Ghiaione, "perché tale progetto non ha preso in considerazione altre alternative e soprattutto il ricondizionamento dell'area Thyssen che, dopo tanto tempo è ancora da bonificare?", si domanda l'esercente.

"La Pellerina permette di lavorare a oltre 300 famiglie"

"Perché le strutture da lei elencate si sono ridotte nello stato da lei indicato? Se quelle strutture fossero, come altre, adeguatamente ristrutturate e adeguatamente aggiornate, forse il polmone più vasto della città di Torino e il mal utilizzato Ghiaione (che, comunque, offre la possibilità ad oltre 300 Famiglie di svolgere il proprio lavoro) sicuramente avrebbe un suo seguito esistenziale", conclude Della Ferrara, auspicando un incontro con Allasia per chiarire i termini della questione.

redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium