/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 26 maggio 2023, 07:00

Calcio Serie A: chi si aggiudicherà lo Scudetto 2023/24?

Il Campionato sta per volgere al termine, ma i giochi per lo Scudetto si sono già conclusi da diverse giornate.

Calcio Serie A: chi si aggiudicherà lo Scudetto 2023/24?

Il Campionato sta per volgere al termine, ma i giochi per lo Scudetto si sono già conclusi da diverse giornate. Il Napoli infatti si è laureato Campione d’Italia dopo 33 anni dall’ultimo successo, targato Maradona.

Un veloce Recap

La stagione è stata dominata dai partenopei i quali hanno mostrato un calcio spettacolare e allo stesso tempo solido difensivamente, tant’è che già da metà stagione tutte le previsioni davano la squadra di Spalletti come vincitrice del torneo.

Il calcio spettacolare del Napoli è stato apprezzato anche in Coppa dei Campioni, dove tuttavia è stato eliminato dal Milan nei quarti di finale. Sono stati proprio i rossoneri, vincitori dello scudetto lo scorso anno, a non aver saputo ripetere le stesse prestazioni nel campionato attuale, mentre anche in Champions League hanno subito una dura sconfitta contro l’Inter in semifinale. Gli uomini di Pioli, orfani di Ibrahimovic – alle prese con gravi infortuni – non hanno mostrato continuità, tanto che la qualificazione alla prossima Champions è fortemente in dubbio.

Il testa a testa vede impegnati infatti Inter, Lazio, Milan e Roma a caccia dei posti nell’Europa che conta, con Inter e Lazio tra le favorite al terzo e quarto posto grazie al loro vantaggio in classifica.

L’Inter, che è riuscita ad agguantare la finale di Champions League contro il Manchester City, non ha brillato in campionato, ma nelle ultime giornate è riuscita a recuperare numerosi punti infilando svariate vittorie consecutive.

Simone Inzaghi ha saputo dare solidità alla squadra e grazie ai tanti campioni che hanno recuperato la loro forma migliore l’Inter ha potuto riprendere la Lazio in classifica.

I biancocelesti infatti nella parte centrale del Campionato hanno saputo mantenere un rullino di marcia impressionante, anche se nell’ultimo periodo le sconfitte negli scontri diretti hanno pesato sulla classifica e difatti, nonostante i diversi punti di vantaggio che avevano sulle milanesi, nelle ultime giornate dovranno impegnarsi più che mai per centrare la qualificazione in Champions.

E la Juve?

Capitolo a parte per quanto riguarda la Juventus, che nel corso dell’anno si è vista penalizzata di 15 punti per lo scandalo plusvalenze. I  problemi giudiziari avevano ovviamente influito sull’umore della squadra, ma con il recente annullamento della sanzione è stato trovato nuovo vigore, tanto da essersi quasi assicurata il secondo posto in classifica.

Di certo i bianconeri dovranno aspettare le possibili sanzioni che potrebbero arrivare nel corso dell’estate e quindi l’eventuale piazzamento finale in Campionato è tutt’altro che sicuro.

Dalla Roma, infine, ci si aspettava decisamente di più, soprattutto nelle ultime giornate dove la squadra di Mourinho non ha saputo essere incisiva e con ogni probabilità non riuscirà a partecipare alla prossima Champions League, ma dovrà accontentarsi di Europa League o Conference League.

La mancata qualificazione alla prossima Champions League avrà delle serie conseguenze a livello economico – e dunque prestazionale - per ogni squadra della Serie A. Il piazzamento infatti permette ogni anno di avere importanti introiti aggiuntivi, oltre a una visibilità internazionale, per attrarre i migliori giocatori del panorama mondiale.

Inevitabilmente i piazzamenti di quest’anno andranno a influenzare le quote calcio per la prossima stagione, dato che le squadre che riusciranno a rinforzarsi di più saranno le favorite alla vittoria finale.

Quali sono le soluzioni?

Tuttavia, non sarà solamente necessario acquistare nuovi giocatori: sarà fondamentale infatti anche tenere i campioni che hanno fatto la differenza durante la stagione. Soprattutto per quanto riguarda il Napoli, che con la vittoria dello scudetto parte come la squadra da battere per l’anno prossimo, è di massima priorità assicurarsi la permanenza di giocatori come Ozimhen, Kvaratskhelia e Kim.

In particolare, il difensore sudcoreano ha attirato su di sé le mire dei più grandi club europei, tra tutti il Manchester United, che potrebbe approfittare della clausola rescissoria da 45 milioni di euro.

In caso di illustri partenze, il Napoli dovrà trovare rimpiazzi di prima qualità per mantenere inalterata l’efficacia della propria rosa. La squadra che dovrà passare per una ristrutturazione è probabilmente la Juventus, il cui futuro appare molto incerto per via del caso plusvalenze. I bianconeri inoltre dovranno risolvere il problema del centrocampista Paul Pogba, il quale quest’anno ha subito numerosi infortuni e non ha potuto dare continuità alle sue prestazioni.

Se la Lazio dovesse centrare la qualificazione in Champions, potrebbe apportare degli accorgimenti per fare il salto di qualità, magari affiancando una punta di rilievo che possa dare il cambio ad Immobile. Anche la Roma dovrà cercare di rinnovarsi, ma potrebbe avere più problemi, vista la scarsità di fondi per via della mancata qualificazione in Champions.

Per quel che riguarda le milanesi, l’Inter sembra già esser pronta per la stagione che verrà, dal momento che la rosa è davvero folta – anche se si dovrà definire la situazione con Lukaku.

Circa il Milan invece, occorrerà fare delle valutazioni riguardo l’attacco, perché probabilmente Ibrahimovic potrebbe dare definitivamente l’addio al calcio e la società dovrà affiancare a Giroud una punta di spessore mentre nel frattempo dovrà occuparsi della maturazione di Leao, che potrà essere l’arma in più per il campionato che verrà.

Conclusioni

Insomma, le pretendenti allo scudetto 2023/24 sono ben sei, senza dimenticare outsider come Atalanta e Fiorentina. Di certo chi saprà rinforzarsi meglio senza compromettere gli equilibri di squadra, partirà con un vantaggio competitivo non indifferente.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium