/ Attualità

Attualità | 27 settembre 2023, 14:50

“Evviva” il primo soccorso: a Beinasco tanti bambini e il presidente Cirio per la manifestazione dedicata a volontari e forze dell'ordine

Spiegata l'importanza delle buone pratiche di salute, fondamentali nel soccorso e nell'emergenza. Il sindaco Cannati: "Un momento di condivisione importante per la nostra comunità"

manifestazione beinasco

La manifestazione “Evviva” il primo soccorso chiama a raccolta i ragazzi di Beinasco

Nella mattinata di oggi, mercoledì 27 settembre, in piazza Dolci a Beinasco è stato il giorno di “Evviva”, la manifestazione dedicata agli alunni delle scuole e dedicata all'importanza del primo soccorso.

L'importanza delle buone pratiche

Grazie all'impegno dell'Asl To3, delle associazioni del territorio, i ragazzi hanno potuto toccare con mano e conoscere il lavoro che compiono tutti i giorni gli operatori delle ambulanze, i carabinieri, la polizia, guardia di finanza, polizia locale e i gruppi di volontariato attivi sul territorio. Presenti medici, infermieri ed operatori tecnici sanitari dell’Azienda sanitaria, personale di servizio degli Enti Pubblici. Tutti professionisti che, per un giorno, scendono in piazza con l’obiettivo di illustrare le manovre di rianimazione cardiopolmonare, l’importanza della defibrillazione precoce, le buone pratiche di salute, nonché tutti gli ambiti del soccorso e dell’emergenza, giocando con i ragazzi. 

Il ruolo di volontari e forze dell'ordine

Il Progetto è sviluppato, con il supporto vitale delle Forze dell’Ordine, degli Enti preposti al soccorso ed alla salvaguardia e tutela del territorio e delle innumerevoli associazioni di volontariato, che contribuiscono a creare un percorso didattico-interattivo coinvolgendo tutti i partecipanti e adattandolo alle differenti età, in modo da rafforzare al massimo il messaggio finale della manifestazione dedicata all’aiuto del prossimo, del volontariato e alla difesa e tutela della salute della propria famiglia e di sé stessi, sia in ambito scolastico che nella vita quotidiana. 

L'obiettivo è comprendere l’importanza del Primo Soccorso, conoscere e saper eseguire le manovre della “Rianimazione cardiopolmonare e la defibrillazione precoce” imparando con gli attori istituzionali delle attività sanitarie, di soccorso e di protezione civile. Affermare il valore di una reale cultura dell’emergenza del soccorso e del volontariato, del senso civico di cittadini in erba e della tutela della salute con le Rappresentanze degli Enti ed Organismi preposti. 

Il sindaco Daniel Cannati, gli assessori, consiglieri comunali hanno incontrato tutti i professionisti, accogliendo anche la gradita visita del presidente della Regione, Alberto Cirio. “La presenza del governatore ha dato ancora più valenza ad un momento di comunità importante per la conoscenza dei nostri ragazzi – spiega Cannati - non posso che ringraziare l'Asl, le scuole, le Forze dell'Ordine, i volontari, le associazioni del territorio, tutti i professionisti che hanno voluto dedicare il loro tempo a questa iniziativa che ogni anno ci inorgoglisce perché tocchiamo con mano il cuore pulsante della nostra città”.

Massimo De Marzi

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium