/ Attualità

Attualità | 10 febbraio 2024, 07:18

Non solo crema alla nocciola: Gianduia e le sue caramelle di Carnevale

Al periodo di festa che precede la Quaresima c'è un dolcetto tipico della tradizione sabauda, la cui origine risale alle fine del 1800

Non solo crema alla nocciola: Gianduia e le sue caramelle di Carnevale

Non solo crema alla nocciola: Gianduia e le sue caramelle di Carnevale

Il nome Gianduia, per ogni piemontese che si rispetti, richiama alla mente diverse cose: è la celebre crema di cioccolato e nocciole del Piemonte (la Tonda Gentile delle Langhe), ed è la più importante maschera di Carnevale della regione. 

Proprio legato al periodo di festa che precede la Quaresima e quello pasquale c'è un dolcetto tipico: la caramella intitolata a questa figura emblematica della tradizione sabauda. 

La loro origine è antichissima e le prime testimonianze in merito si attestano intorno al 1880, anno di nascita della fabbrica di cioccolato e caramelle De Coster, la quale decide di riprenderne la produzione.  

Costituite da zucchero lavorato in tegami di rame con essenze a base di frutta (fragola, limone, arancia e mela), le caramelle di Gianduia si formano facendo colare l'impasto liquido su un piano di marmo freddo. 

Una volta giunte a temperatura ambiente e, quindi, rassodate, esse assumono una forma particolare, a "disco". 

Aventi diversi diametri ed una colorazione traslucida, vengono incartate a mano con della carta velina e poi del cartoncino ripiegato a foggia esagonale, su cui è raffigurato il volto di Gianduia circondato dalle figure delle principali maschere italiane. 

Un altro richiamo al tema di carnevale ed anche alla convivialità di questi giorni di festa è il fatto che queste  

caramelle vengano spezzate con un pugno o un colpo di martelletto e i frammenti così ottenuti, a mo' di coriandoli, distribuiti ai più piccini. 

Antesignane degli odierni lecca-lecca, le caramelle di Gianduia sono un dolce molto particolare, che merita di essere assaggiato per riscoprire i sapori dell'antico "Carlevè ed Turin". 

Federica De Castro

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MARZO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium