/ torinoggi.it

torinoggi.it | 16 settembre 2018, 17:23

Finalmente Ronaldo: doppietta del portoghese, Sassuolo battuto 2-1 (FOTO)

CR7 rompe il digiuno di reti e regala i tre punti ai bianconeri contro i neroverdi, in gol nel finale con Babacar. Douglas Costa protagonista di un bruttissimo episodio: espulso dopo aver sputato ad un avversario.

Finalmente Ronaldo: doppietta del portoghese, Sassuolo battuto 2-1 (FOTO)

Lo aspettavano tutti e finalmente arrivato: Cristiano Ronaldo rompe il digiuno e sigla i suoi primi gol nel campionato italiano. Il campione portoghese con una doppietta regala i tre punti alla Juventus contro il Sassuolo, in un match tutt'altro che semplice vista la qualità della compagine emiliana di mister De Zerbi. Dopo un primo tempo bloccato, ci ha pensato CR7 ha prendere in mano le redini del match: prima sfruttando un'ingenuità della retroguardia ospite, poi chiudendo al meglio un'azione di contropiede con uno di quei gol che si potrebbero definire "alla sua maniera". Solo per le statistiche è servita la rete del 2-1 emiliano firmata da Babacar dopo che la squadra di Allegri più di una volta aveva fallito il tris. Nel finale a rovinare la giornata di festa dello Stadium (iniziata con la protesta dei tifosi per il caro biglietti) ci ha pensato però una scellerata reazione di Douglas Costa: il brasiliano ha sputato ad un giocatore avversario, Di Francesco, ed è stato espulso. Per lui in arrivo un lungo periodo di squalifica.

 

LA PARTITA

Allegri sorprende tutti e manda in campo in attacco dal primo minuto Dybala, assieme a Cristiano Ronaldo e Mandzukic. In difesa salta in extremis il ritorno sulla destra di De Sciglio (dato per titolare ma sostituto da Cancelo poco prima del fischio d'inizio); turno di riposo per Chiellini sostituto da Benatia. In mezzo al campo Khedira, Emre Can e Matuidi. In porta c'è Szczęsny.

Il Sassuolo di De Zerbi risponde con Consigli in porta; Lirola, Marlon, Ferrari e Rogerio a formare la linea difensiva; Duncan, Locatelli e Bourabia a metà campo; Berardi, Boateng e Djuricic in avanti.

Nonostante l'atmosfera surreale frutto della protesta "elegante" dei tifosi della curva sud (leggi QUI), la Juve prova subito a sbloccare la gara: al 6' Ronaldo chiama la difesa ospite agli straordinari, Rogerio chiude in corner. Ancora CR7 all'11' colpisce di testa, ma non trova la porta. Al 19' conclusione di Emre Can, sfera che termina la sua corsa non lontana dalla porta di Consigli.

Al 22' si vede anche il Sassuolo: colpo di testa di Ferrari su azione d'angolo, para Szczęsny. Al 25' Juve vicina al vantaggio, ma né Dybala né Mandzukic trovano lo spiraglio giusto. Il gioco prosegue con i padroni di casa a fare la partita ed il Sassuolo ben organizzato a chiudere gli spazi: si va al riposo sullo 0-0 dopo tre minuti di recupero.

La ripresa si apre con la Vecchia Signora decisa a trovare il gol e dopo appena un minuto Ronaldo (su cross di Cancelo) non riesce ad indirizzare verso la porta. Il piglio del team di Allegri e soprattutto del suo numero 7 è però quello giusto e al 50' ecco che il momento più atteso dagli juventini, ma non solo, si concretizza: angolo battuto da Dybala sul secondo palo, Ferrari pasticcia di testa nel tentativo di allontanare e manda il pallone sul palo. La sfera carambola sui piedi di Ronaldo che a porta sguarnita segna il suo primo gol italiano. Juve in vantaggio!

I neroverdi di De Zerbi tentano l'immediata reazione e al 52' Boateng sfiora il gran gol con un colpo di tacco, Szczęsny controlla la sfera che esce. Consapevoli che un solo gol di vantaggio potrebbe non bastare, i bianconeri tornano ad accelerare e al 65' con un controparte micidiale raddoppiano: è ancora Ronaldo a finalizzare l'azione partita da un'accelerazione di Douglas Costa (entrato al 61' in sostituzione di Mandzukic). Per l'ex giocatore del Real Madrid ecco dunque anche la prima doppietta stagionale.

Con la partita virtualmente chiusa, la squadra di casa inizia a giocare sul velluto e al 70' sfiora il tris con Douglas Costa, il diagonale del brasiliano termina a lato di pochissimo. Al 73' ancora Ronaldo pericoloso, stavolta è bravo Consigli a bloccare. Il Sassuolo con orgoglio risponde al 75': Duncan chiama Szczęsny al grande intervento con un bolide dalla distanza che trova la respinta in volo del portiere polacco.

Al 77' Ronaldo sciupa clamorosamente l'occasione per portarsi a casa il pallone: da buona posizione, libero da marcature, il portoghese non trova la porta. Al minuto 87' è ancora Douglas Costa a seminare il panico nella difesa ospite, la mira però è ancora sballata. E così, dopo tanti errori juventini, il Sassuolo trova il gol che riapre la partita: al 91' Babacar supera Szczęsny con un colpo di testa preciso nell'angolino.

Con la partita virtualmente riaperta il finale di gara viene rovinato da un bruttissimo gesto di Douglas Costa che, al termine di un battibecco con Di Francesco, sputa in faccia al giocatore avversario. Il direttore di gara non può accorgersi della scorrettezza, ma ci pensa il VAR a farglielo notare: rosso diretto al numero 11 bianconero. È l'ultima "emozione" della sfida.

La Juventus, grazie alla doppietta di Cristiano Ronaldo supera il Sassuolo e prosegue la sua marcia a punteggio pieno. Mercoledì a Valencia l'esordio in Champions League per proseguire la serie vincente non solo in Italia.

 

IL TABELLINO

 

JUVENTUS - SASSUOLO 2-1

RETI: 5' st, 20' st Ronaldo (J); 46' st Babacar (S).

 

JUVENTUS (4-3-3): Szczęsny; Joao Cancelo, Bonucci, Benatia, Alex Sandro (35' st Cuadrado); Khedira, Can (36' st Bentancur), Matuidi; Dybala, Mandzukic (16' st Douglas Costa), Ronaldo.

A DISPOSIZIONE: Perin, Kean, Pinsoglio, Pjanic, Chiellini, Perin, De Sciglio, Bernardeschi, Rugani.

ALLENATORE: Massimiliano Allegri.

 

SASSUOLO (4-3-3): Consigli; Lirola, Marlon, Ferrari, Rogerio (37' st Dell'Orco); Bourabia, Locatelli, Duncan; Berardi, Boateng, Djuricic (16' st Di Francesco). A disposizione: Sensi, Lemos, Babacar, Brignola, Adjapong, Magnanelli, Matri, Magnani, Boga, Pegolo.

ALLENATORE: Roberto De Zerbi.

 

ARBITRO: Daniele Chiffi di Padova

AMMONITI: Joao Cancelo, Alex Sandro (J), Djuricic, Berardi, Bourabia (S)

Espulso Douglas Costa al 48' st

 

Roberto Vassallo

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium