/ Attualità

Attualità | 08 luglio 2019, 13:13

Nuova Ztl a Torino, scontro tra Cirio e Appendino

La sindaca su Rai Radio 1: "Il Presidente fa riferimento alle concentrazioni, ma noi dobbiamo guardare le emissioni, che in prevalenza sono dei trasporti e in minima parte dei riscaldamenti”

Nuova Ztl a Torino, scontro tra Cirio e Appendino

Lo scontro tra il sindaco Chiara Appendino e il Presidente della Regione Alberto Cirio sulla nuova Ztl di Torino passa dalle pagine di giornale alla radio. Su Rai Radio 1 è andato in scena un acceso botta e risposta tra l’esponente  del M5S e del centrodestra sui dati diffusi la scorsa settimana dall’Arpa.

“Da questo studio – ha osservato Cirio - sull’inquinamento a Torino emerge che solo il 6% è provocato dalle macchine diesel e il 49% dagli impianti di riscaldamento dei condomini”. Secondo il Presidente della Regione il problema delle auto nel centro è da affrontare, “ma la soluzione non è chiuderlo al traffico”.

Tra le misure per ridurre le concentrazioni di inquinanti nell’aria che la Regione intende mettere in atto “incentivi per tutte quelle abitazioni che decideranno di coibentare le loro strutture in modo da diminuire la dispersione”, così come l’introduzione di deroghe per chi vuole entrare nella Ztl ad esempio per chi ha un “Isee basso”.

Affermazioni che Appendino ha contestato, a partire da quella sui dati. “E’ falso dire - ha replicato la prima cittadina - che il traffico e quindi i trasporti non incidono pesantemente sull’inquinamento. Il Presidente Cirio fa riferimento alle concentrazioni, ma noi dobbiamo guardare le emissioni, che in prevalenza sono dei trasporti e in minima parte dei riscaldamenti”.

Appendino ha poi ribadito che l’obiettivo politico della sua amministrazione è ridurre “l’uso dell’auto privata” e risposto anche alle accuse dei commercianti di una nuova Ztl pensata per fare quadrare i conti di Palazzo Civico. “Noi speriamo di fare zero di cassa, perché se faremo zero di cassa vuol dire che tutti stanno rispettando quello che è il perimetro e il modello che abbiamo costruito".

"Questo provvedimento tiene insieme salute, ambiente e un centro più sostenibile”, ha concluso la sindaca.

Cinzia Gatti

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium