/ Cronaca

Cronaca | 18 luglio 2019, 07:25

Da Torino a Bologna, colpo al cuore all'organizzazione nigeriana di "Maphite"

Tra Piemonte ed Emilia Romagna sono in corso dalle prime ore di questa mattina le operazioni di Polizia che vedono impegnati oltre 300 agenti tra perquisizioni e arresti

Da Torino a Bologna, colpo al cuore all'organizzazione nigeriana di "Maphite"

Dalle prime ore dell’alba sono in corso due vaste operazioni della Polizia di Stato di Bologna e di Torino, con il coordinamento del Servizio Centrale Operativo, contro un’associazione criminale di tipo mafioso nigeriana, da anni insediata in Emilia Romagna e in Piemonte.

Sono stati eseguiti sino ad ora 14 fermi e un altro è in corso di esecuzione. I provvedimenti restrittivi, emessi dalle Procure di Bologna e Torino vanno a colpire un cospicuo numero di appartenenti al cult "Maphite" rimasto fino a oggi in una posizione più silente rispetto agli altri già emersi alle cronache, ma non per questo meno pericoloso, diffuso e potente; tra i destinatari non solo i semplici "soldati" ma anche coloro che ricoprivano un ruolo di primissimo piano all’interno dell’organizzazione criminale; coloro che decidevano le nuove iniziazioni, che gestivano la prostituzione, che mantenevano i rapporto di forza con le altre organizzazioni criminali, che gestivano lo spaccio di droga nelle piazze cittadine.

Più di trecento uomini e donne della Polizia di Stato sono impegnati anche ad eseguire numerose perquisizioni emesse dalle stesse Autorità Giudiziarie.

redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium