/ Eventi

Eventi | 22 luglio 2019, 11:27

“Una Torre di libri” tra lettere di militari e la situazione siriana

I due appuntamenti di stasera a Torre Pellice vedono come protagonista la guerra e i libri di Giordano e Sansoé e di Grasso

“Una Torre di libri” tra lettere di militari e la situazione siriana

Una giornata dedicata alla guerra in un percorso ideale che parte dalla Prima guerra mondiale e arriva in Siria. Al padiglione di “Una Torre di libri” nel Parco delle Betulle di via Roberto D’Azeglio a Torre Pellice, oggi, alle 18, Giulio Giordano, presidente dell’Anpi torrese, e Rebecca Sansoé, insegnante e dottore di ricerca in Scienze Umane a Torino, parleranno del loro “Così scrivevano. Lettere di militari nella prima guerra mondiale”, edito da Claudiana.

Nel dialogo con Lorenzo Tibaldo, presidente del Comitato Val Pellice per la difesa dei valori della Resistenza e della Costituzione, si ricostruiranno i vissuti di militari che scrivevano ai loro famigliari, persone spesso semianalfabete che la guerra ha trasformato in scrittori.

Alle 21,15, toccherà a Davide Grasso, autore de “Il fiore del deserto” (Agenzia X), che nel 2016 ha combattuto l’Isis nelle Forze siriane democratiche, assieme a Marco Magnano, redattore di Radio Beckwith, cercherà di aiutare a comprendere la situazione siriana, tra campi profughi, comuni agricole e fronti di combattimento.

Marco Bertello

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium