/ Attualità

Attualità | 13 agosto 2019, 12:18

A ferragosto la traversata del funambolo torinese Andrea Loreni sopra il Santuario di Castelmagno

Accompagnato dalla musica di Sergio Berardo dei Lou Dalfin

A ferragosto la traversata del funambolo torinese Andrea Loreni sopra il Santuario di Castelmagno

Image

Ferragosto con il Funambolo: giovedì 15 agosto alle ore 16 il torinese Andrea Loreni, unico funambolo italiano specializzato in grandi altezze, si esibirà in una camminata nel cielo sopra il Santuario di Castelmagno, a quota 1800 metri.

L’evento, frutto della collaborazione tra Occit’amo Festival, Mirabilia Festival e Comune di Castelmagno, vedrà Loreni sfidare il vento e la mancanza di ossigeno per camminare su una corda Dyneema, agganciata a due sollevatori a braccio telescopico della ditta Merlo, per una traversata lunga 70 metri. Il Funambolo, in occasione dell’evento, sarà accompagnato dalle travolgenti sonorità dei Lou Dalfin. A fare da contrappunto ai passi nel cielo di Andrea, infatti, sarà Sergio Berardo con la sua ghironda. E al termine della traversata, alle 16.30, il tradizionale concerto di chiusura di Occit’amo con i Lou Dalfin al gran completo.

 

Andrea Loreni, inoltre, sempre giovedì 15 agosto ma in mattinata, presenterà il suo libro Zen e funambolismo (Funambolo edizioni), alle ore 11 presso l'agriturismo La Meiro Terre di Castelmagno.

 

Festival Occit’amo

Occit’amo è il festival delle Terre del Monviso, ponte tra Italia e Francia, che intende far scoprire lo straordinario patrimonio di musica, cultura e tradizioni popolari occitane. Occit’amo è una grande festa diffusa che dal 4 luglio al 15 agosto si svolge tra le Valli Stura, Maira, Po e Infernotto, tra le Valli Varaita, Grana e la Pianura del Saluzzese con incursioni oltralpe, pronte ad accogliere oltre 20 gruppi musicali provenienti da tutta Italia e Francia, artisti e scrittori. A curare la direzione artistica della kermesse è Sergio Berardo, musicista e anima dei Lou Dalfin, il gruppo che da anni fa “ballare occitano” nel mondo.

 

Il festival Mirabilia

Il Mirabilia International Circus & Performing Arts Festival XIII edizione, come recita il titolo scelto per il 2019 One Land One Festival, è un evento giocato sul movimento nel territorio, che quest’anno coinvolge non solo la provincia di Cuneo ma si spinge anche verso Torino e Alessandria. La programmazione prevede da giugno a fine agosto un gioco di alternanza tra le città, con alcuni momenti di spettacolo in contemporanea. Considerato tra le eccellenze italiane ed europee per la varietà di programmazione che tocca circo contemporaneo, teatro, danza e arti performative, il Festival porta in Piemonte anteprime nazionali, prime europee e nazionali delle più significative compagnie internazionali.

 

Andrea Loreni - Bio

Nato nel 1975 a Torino, laureato in filosofia teoretica con Giuseppe Riconda all’università di Torino. Nel 1997 inizia a fare teatro di strada. Dal 2006 si dedica alle camminate su cavo a grandi altezze. L’intuizione dell’assoluto avuta camminando a grandi altezze lo avvicina alla pratica della meditazione Zen, che approfondisce sotto la guida di Shodo Harada Roshi al tempio Sogen-ji a Okayama, in Giappone.

 

Nel 2011 Andrea ha stabilito il record italiano nei cieli di Pennabilli, in Romagna, percorrendo 250 metri a 90 di altezza tra i colli di Penna e Billi; mentre a Rocca Sbarua, in provincia di Torino, ha passeggiato a 160 metri da terra.

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium