/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 10 settembre 2019, 13:03

Agevolazioni fiscali per aziende che assumeranno cittadini residenti in Piemonte da 5 anni

Ravetti–Gallo–Valle (PD): “Il centrodestra continua a governare con gli slogan"

Agevolazioni fiscali per aziende che assumeranno cittadini residenti in Piemonte da 5 anni

“Leggiamo con preoccupazione sugli organi di informazione che dal presidio di Roma di Lega e Fratelli d’Italia di ieri il Consigliere Marrone ha voluto rilanciare uno dei provvedimenti annunciati da Cirio durante la campagna elettorale: l’intenzione di concedere agevolazioni fiscali alle aziende che assumeranno cittadini residenti in Piemonte da almeno 5 anni, nonostante l’analoga norma del Friuli Venezia Giulia sia stata impugnata dal Consiglio dei Ministri la settimana scorsa perché anticostituzionale", hanno spiegato il Presidente del Gruppo Pd in Consiglio regionale Domenico Ravetti, il Vice Presidente della III Commissione Raffaele Gallo e il Consigliere regionale Daniele Valle.

“Vogliamo ricordare al Consigliere Marrone – hanno proseguito i Consiglieri Pd – che la decisione del Consiglio dei Ministri si basa sull’inserimento nella legge del Friuli di alcune norme “in materia di immigrazione appaiono discriminatorie, in contrasto con i principi espressi dall'articolo 3 della Costituzione”. Prevedere incentivi per le aziende che assumeranno cittadini residenti in una Regione da 5 anni significa discriminare non solo i migranti, ma anche gli stessi italiani provenienti da altre Regioni”.

“La Giunta Cirio, dopo quattro mesi – hanno concluso i Consiglieri regionali del Partito Democratico – continua a governare con gli slogan. Anche il nostro gruppo è interessato a lavorare a nuove misure per incentivare l’occupazione, ma gli annunci di norme chiaramente anticostituzionali non rappresentano una soluzione, ma solo una perdita di tempo. Il centrodestra rischia così non solo di non fare nulla, ma di annullare quanto di buono è stato fatto durante la scorsa legislatura. Attendiamo di conoscere le misure concrete che la nuova amministrazione metterà in campo, auspicando che siano atti per sostenere il sistema economico e la creazione di lavoro".

"Fino ad oggi abbiamo sentito parlare tanto di Autonomia, ma nulla di Lavoro che rimane il tema centrale sul quale il Partito Democratico si continuerà ad impegnare nei prossimi anni”.

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium