/ Politica

Politica | 13 ottobre 2019, 16:26

Portavoce Caucino, Druetti-Busconi (Possibile): "Fascismo non è una goliardata, defascistizzate la giunta o dimettetevi"

"La normalizzazione del fascismo e delle sue manifestazioni è una pratica che passa anche attraverso questo continuo minimizzare, confondere con uno scherzo, evitare le assunzioni di responsabilità”

Portavoce Caucino, Druetti-Busconi (Possibile): "Fascismo non è una goliardata, defascistizzate la giunta o dimettetevi"

“Ribadiamo con forza il nostro pensiero: il fascismo non è una
goliardata. La difesa di Andrea Lorusso è quella che sentiamo
frequentemente in occasioni come queste: è stata "una goliardata". La
normalizzazione del fascismo e delle sue manifestazioni è una pratica
che passa anche attraverso questo continuo minimizzare, confondere con uno scherzo, evitare le assunzioni di responsabilità” afferma Francesca Druetti, coordinatrice di Possibile.

"Prendiamo atto del fatto che l’intera giunta regionale piemontese sta contribuendo a normalizzare comportamenti gravissimi e
anticostituzionali. Cosa aspetta Chiara Caucino a firmare il
provvedimento di licenziamento per il suo assistente che inneggia al
Duce? La mancanza di prese di posizione antifasciste nette ed evidenti ci costringe a dubitare della volontà antifascista e costituzionale della giunta", aggiunge Emanuele Busconi, portavoce torinese di Possibile, "Non possiamo aspettare un giorno di più perché vengano presi i provvedimenti necessari: defascistizzate la giunta o dimettetevi tutte e tutti!".

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium