/ Attualità

Attualità | 20 ottobre 2019, 07:00

Torino e la lotta per la tutela degli animali, Unia: "Porte aperte al canile e mappatura delle colonie feline" [VIDEO]

Tra le deleghe dell’assessore all'assessore all'Ambiente vi è la tutela animali: "Abbiamo avviato un percorso di comunicazione molto forte"

Torino e la lotta per la tutela degli animali, Unia: "Porte aperte al canile e mappatura delle colonie feline" [VIDEO]

La Città di Torino in prima linea per la tutela degli animali. L’assessore all’Ambiente Alberto Unia svela quali sono i piani di Palazzo Civico per prendersi cura dei cani e dei gatti ospitati nelle strutture della città e nelle varie colonie sparse per il territorio.

Nelle scorse settimane, per esempio, è stata avviata l’iniziativa di aprire le porte del canile rifugio per sensibilizzare all'adozione degli amici a quattro zampe: “Si è deciso di tenere aperto il canile la domenica, ogni due settimane, proprio per consentire a chi non può negli altri giorni di venire a visitarlo”. “Abbiamo tantissime scuole che sono venute a visitare il canile grazie alle campagne di informazione e diverse aziende sono venute a farci dei lavoretti come volontari, dando un supporto alle attività di chi gestisce il canile” spiega Unia.

La speranza dell’assessore è che portare i cittadini al conoscere le strutture possa aprire nuovi percorsi di adozione: “Il canile non è un posto dove ci sono animali sfigati, ma cani e gatti curati e anche molto bene. Sono in attesa di adozione, sono molto controllati e chi va ad adottare in canile, oltre a essere seguito passo dopo passo, è sicuro di quello che sta facendo”.

Se tanto è stato fatto fin ora, l’assessore guarda al futuro con entusiasmo, consapevole dei progetti in dirittura di arrivo: “Stiamo lavorando per accorpare il canile sanitario al canile rifugio, chiudendo un accordo con la città di Grugliasco e il canile che c’è presso la facoltà di medicina veterinaria per supportarci in questa fase di passaggio da due canili a uno”.

Non bisogna poi dimenticare i gatti. Torino infatti presenta tante colonie feline in più zone della città: “Stiamo concludendo la mappatura delle colonie feline cittadine e faremo una mappa che metteremo online in modo che avremo un quadro completo”. “L’anno prossimo tra l’altro - conclude Unia - sarà proprio l’anno del gatto”. E Torino, anche in vista di questa speciale ricorrenza, non vuole di certo farsi cogliere impreparata. Tra campagne di sensibilizzazione, eventi e iniziative, la Città di Torino si muove per la tutela degli animali.

 

Andrea Parisotto

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium