/ Attualità

Attualità | 16 novembre 2019, 19:20

Raoul Bova avvocato a Torino in cerca di verità: "Questa è la città ideale per girare. Vivere qui? Mai dire mai" (VIDEO)

In corso le riprese di "Giustizia per tutti", che nel 2020 andrà in onda su Canale 5. L'attore: "A Mirafiori un intero quartiere ci ha applaudito"

Raoul Bova avvocato a Torino in cerca di verità: "Questa è la città ideale per girare. Vivere qui? Mai dire mai" (VIDEO)

"Ho scoperto una città con piú facce, ideale per girare, con la gente che applaude a fine scena, come accaduto a Mirafiori". Parole di Raoul Bova, attore protagonista di "Giustizia per tutti", una serie tv prodotta da Showlab e Rb Produzioni per Mediaset, con la collaborazione di Film Commission Torino Piemonte, che andrà in onda su Canale 5 nel 2020.

Dodici episodi da 50 minuti ciascuno, con Bova che interpreta Roberto, un fotoreporter condannato ingiustamente per l'omicidio della moglie, che in carcere comincia a studiare legge riuscendo a difendersi da solo e provare la sua innocenza. Una volta libero, Roberto inizierà una carriera da avvocato alla ricerca della giustizia e dell'assassino della moglie. La serie è girata a Torino, non solo a San Salvario e nelle altre zone del centro, ma anche a Mirafiori, Aurora, Porta Palazzo, con le riprese che termineranno il prossimo febbraio.

"Il mio è un personaggio poco fisicato e con un po' di pancetta - scherza Bova - il regista dice che devo mangiare e bere per davvero sul set, quindi se sono ingrassato sapete a cosa è dovuto".

L'attore romano, che in passato aveva già lavorato a Torino, in questa nuova esperienza è rimasto folgorato dalla città. "Ci sono tanti set cinematografici e nessuno si lamenta della troupe che invade strade e piazze, abbiamo anche girato a tarda notte senza alcun problema. In via Artom, a Mirafiori, tutto il quartiere ci ha applaudito a fine scena, non è una cosa usuale, sembrava di stare al teatro. Abbiamo anche girato in un bar marocchino a Porta Palazzo senza toccare nulla, ci sono dei posti con una ricchezza culturale pazzesca".

Bova, che in questi mesi di riprese ha deciso di trasferirsi con la famiglia a Torino, non esclude che il capoluogo piemontese possa un giorno diventare la sua città. "Come si dice, nella vita mai dire mai".

Marco Panzarella

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium