/ Cronaca

Cronaca | 18 novembre 2019, 18:50

Niente galera per Nicoletta Dosio, "pasionaria" No Tav: sospeso l'ordine di carcerazione

La Procura Generale ha sospeso l'ordine di carcerazione: la pasionaria potrebbe quindi scontare la pena agli arresti domiciliari

Niente galera per Nicoletta Dosio, "pasionaria" No Tav: sospeso l'ordine di carcerazione

Nicoletta Dosio non andrà in carcere. E' stato sospeso dalla Procura Generale del Piemonte l'ordine di carcerazione verso la 73enne, storico volto No Tav.

Solo qualche giorno fa, la "pasionaria" era stata condannata in via definitiva un anno di reclusione. La stessa Dosio, commentando la sentenza, si era detta pronta a scontare la pena in prigione: "Possono arrivare anche domattina, non ho paura di andare in carcere, non mi pento di quello che ho fatto". 

Stando agli ultimi aggiornamenti però, il volto simbolo della resistenza all'Alta Velocità, non andrà in prigione: la Procura Generale ha trasmesso gli atti al magistrato di sorveglianza, disponendo, se necessario, alla detenzione domiciliare della condannata.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium