/ Eventi

Eventi | 04 dicembre 2019, 09:43

Duemila studenti al Pala Ruffini di Torino per la Giornata delle persone con Disabilità

Manifestazione organizzata da CPD. Tra i partecipanti anche Ilaria Galbusera, capitana della Nazionale Pallavolo Sorde

Duemila studenti al Pala Ruffini di Torino per la Giornata delle persone con Disabilità

Circa duemila studenti di ogni ordine e grado, intrattenuti da associazioni, atleti e artisti, hanno animato la consueta giornata dedicata alle scuole, organizzata dalla Consulta per le Persone in Difficoltà di Torino nell'ambito delle celebrazioni della Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità. Un'occasione per ribadire, ancora una volta, l'importanza del riconoscimento e del rispetto delle diversità, oltre le abilità.

Quattro ore di festa, con decine di esibizioni che hanno mandato in visibilio ragazze e ragazzi assiepati sugli spalti del Pala Ruffini: tra gli altri, hanno partecipato la squadra di calcio Insuperabili e quella di basket in carrozzina HB Torino (accompagnata da alcuni cestisti della Reale Mutua, ndr), il comico Virdis, il conduttore televisivo Marco Berry, la danzatrice Giulia Bonomo, gli atleti paralimpici Riccardo Cotilli, Alessandro Ossola, Sabina Fornetti e Francesca Fossato e la capitana della Nazionale Italiana Volley Sorde Ilaria Galbusera.

Quest'ultima, in particolare, ha letteralmente incantato il pubblico presente: “La nostra Nazionale - ha dichiarato – sta emergendo sia grazie alle prestazioni che ad una piccola particolarità: abbiamo infatti vinto l'oro agli europei di Cagliari e, prima delle partite, cantiamo l'inno di Mameli in lingua dei segni. Questa giornata è importantissima per affermare come la diversità non debba fare paura ma, al contrario, essere una ricchezza”

Oltre a essere un'atleta di punta a livello nazionale, Galbusera è anche dipendente di UBI Banca, partner di CPD nell'organizzazione del 3 dicembre: “Abbiamo lavorato con grande orgoglio e coinvolgimento - ha commentato il direttore territoriale Marco Mendicino – con CPD, riscontrando grandissima voglia di mettersi in gioco da parte di tutti i colleghi che hanno contribuito al successo di una manifestazione in grado di regalarci grandissime emozioni”.

Marco Berton

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium