/ Politica

Politica | 12 febbraio 2020, 20:32

Salvini, coronavirus e antisemitismo: le Sardine torinesi scendono in piazza

Appuntamento domani alle 19 davanti all'ex Fluido con un flash mob...al bacio. Angeleri: "Saremo Valentino abbandonato per riprenderci una parte della città. Migliaia di baci spazzeranno via gli odiatori seriali"

Salvini, coronavirus e antisemitismo: le Sardine torinesi scendono in piazza

Le Sardine torinesi non solo non lasciano, ma triplicano. Domani alle 19, davanti all'ex Fluido, si svolgerà un flash mob in risposta alla presenza di Matteo Salvini, atteso un'ora prima nella Sala dei 500 al Lingotto.

Alle 19.30 le Sardine, con il megafono, inviteranno i presenti a baciarsi ed abbracciarsi. La scelta del luogo, come spiega Mattia Angeleri - uno dei portavoci piemontesi - non è casuale. "Saremo al Parco del Valentino, - commenta - che ora è un posto totalmente abbandonato. Ci riprendiamo una parte della città. Migliaia di baci spazzeranno via gli odiatori seriali e, per una sera, anche gli spacciatori".

Al flash mob "Bacioni da Torino" verrà probabilmente steso anche un grosso telo, con una sardina gigantesca, che dopo la manifestazione di piazza San Giovanni a Roma sta facendo il tour di tutta Italia. 

Un appuntamento che sarà preceduto dalla partecipazione delle Sardine al flash mob organizzato dalla comunità cinese torinese, sempre per domani ma alle 17 in Piazza Castello, per portare l'attenzione sul coronavirus. Questa mattina gli esponenti locali del movimento nato a Bologna hanno espresso la loro solidarietà ai due ragazzi cinesi aggrediti a Borgo Vittoria e apostrofati da due adolescenti così "Andate via, portate il coronavirus".

Le Sardine saranno poi sicuramente presenti, come conferma Alessandro Rocca, alla manifestazione organizzata dal Comune di Torino contro ogni forma di antisemitismo e violenza. L'appuntamento è fissato per lunedì alle 18 in piazza Palazzo di Città. "L'antirazzismo - spiega - è uno dei punti fondanti del nostro movimento. Alcune iniziative, come questa, non devono avere un cappello politico ma rimanere focalizzati su obiettivi comuni".

Cinzia Gatti

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium